Start-up Days a Berna con le Pmi campane e l’ambasciatore Del Panta

30
In foto Marco Del Panta, ambasciatore italiano in Svizzera

Nell’ambito delle attività promozionali a sostegno delle startup italiane l’ICE di Berna e l’Ambasciata d’Italia a Berna con l’Ambasciatore Marco Del Panta insieme organizzano la partecipazione collettiva a Start Up Days 2018, che avrà luogo a Berna dal 25 al 26 settembre 2018. Start Up Days è la principale piattaforma di incontro, formazione e contatto della Svizzera per il mondo delle start-up. A partire dal 2003, a cadenza annuale, dall’edizione 2018 viene trasformato in un evento di portata internazionale, con la partecipazione di start up e investitori esteri oltre che elvetici. I partecipanti avranno, quindi, possibilità di interagire in modo diretto con esperti di tecnologie industriali e con investitori. Il venture capital è un fenomeno rilevante in Svizzera. Nel 2017 il totale degli investimenti in start up con sede nel Paese è stato pari a 940 milioni di franchi svizzeri. Il capitale medio investito per azienda si è aggirato su 3.5 milioni di franchi svizzeri, a testimonianza della forte capacità di investimento in entrata dei venture capitalists. Più in generale, il flusso di investimenti diretti e finanziari indirizzati dalla Svizzera verso il nostro Paese è ragguardevole in termini assoluti (lo stock al 2016 è di 15,6 Miliardi di CHF, con impiego di 49.000 persone), tuttavia il paragone con altri Paesi europei (Regno Unito: 51 Miliardi di CHF, 93.000 persone impiegate; Francia: 47 Miliardi di CHF, 104.000 persone impiegate) suggerisce l’esistenza di margini di miglioramento che possono essere colti. La manifestazione è il principale evento in Svizzera per l’innovazione, tanto da attirare venture capitalist da tutto il mondo, e per l’Italia anche dal sud e in particolare dalla Campania. Si articola in diverse fasi: 1. Pitching battle*: le start-up hanno la possibilità di presentarsi alla platea di potenziali investitori partecipanti e di prendere parte al concorso per la start-up piu’ votata, il cui premio in palio è di 100.000 franchi svizzeri. Le start ups in gara sono 200, 30 semifinaliste, 5 finaliste, 1 premiata. 2. Keynotes, panels, masterclasses e workshop: tenuti da esperti, investitori, acceleratori, influencers, politici, sponsors e start ups vincitrici della edizione precedente, organizzati per garantire formazione e consulenza alle start ups ; 3. 1:1 meetings: le start ups possono pre-agendare appuntamenti individuali con potenziali investitori utilizzando la piattaforma informatica o app predisposte dagli organizzatori (speed dating); 4. Investors e corporate on stage: alcuni investitori e aziende si presentano “on stage” alle start ups partecipanti all’evento; 5. Investor dinner (presso la Kornhauskeller di Bern): networking dinner organizzata per mettere in contatto le 30 semifinaliste con Amministratori delegati di imprese e Investitori . Poiché ICE Berna e l’Ambasciata d’Italia a Berna sono “Premium Partner” dell’evento, hanno il diritto di selezionare fino 10 start-up italiane, che se rispettano i requisiti richiesti, partecipano automaticamente alla Pitching battle senza ulteriore vaglio da parte degli organizzatori. Inoltre ICE Berna e l’Ambasciata d’Italia a Berna sono di diritto membri della giuria della Pitching battle.: “ Un concorso per 200 start-ups internazionali, con presentazioni singole “pitch” di 3 minuti con max. 7 ””slides “.