Start up e tecnologie green
Contributi fino a 150mila €

19

Le start up green hanno una possibilità più per ricevere un contributo economico per il proprio sviluppo. Nell’ambito del programma Incense, acronimo di INternet Cleantech ENablers Spark, infatti, saranno assegnati Le start up green hanno una possibilità più per ricevere un contributo economico per il proprio sviluppo. Nell’ambito del programma Incense, acronimo di INternet Cleantech ENablers Spark, infatti, saranno assegnati finanziamenti fino a 150 mila euro mesi oltre a un programma di accelerazione personalizzato alle giovani imprese europee con idee innovative nei settori dell’efficienza energetica, domotica, energie rinnovabili, smart grid, accumulo, automazione, e-mobility, sicurezza informatica e digitalizzazione. L’incubatore Incense è un incubatore di impresa nato per promuovere l’impiego dell’alta tecnologia nel settore energetico tramite la concessione di finanziamenti per start up innovative e servizi di accelerazione. Il progetto è coordinato da Enel, cofinanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Seventh Framework Programme e sarà realizzato da un consorzio a capo del quale c’è il colosso italiano dell’energia, di cui faranno parte Endesa, controllata spagnola del Gruppo Enel, e gli incubatori Accelerace e FundingBox. Per il programma sono stati stanziati in totale 6 milioni di euro da assegnare tramite due bandi che selezioneranno in totale 42 Pmi europee attive nel settore green. Contributo Le Pmi selezionate si aggiudicheranno un contributo non rimborsabile di 150 mila euro, un programma di accelerazione personalizzato della durata di sei mesi e l’accesso a progetti sviluppati in Spagna, Danimarca e Italia. Le imprese, inoltre, potranno partecipare a training e workshop sui finanziamenti europei e avranno la possibilità di entrare in contatto con investitori specializzati e accedere alle selezioni per le prossime edizioni di Enel Lab e Accelerace. Chi può partecipare Attualmente è possibile partecipare al primo dei due bandi Incense per start up green, che selezionerà 14 imprese innovative. Possono candidarsi Pmi e start up con meno di 250 dipendenti, un fatturato annuo inferiore ai 50 milioni di euro e un bilancio che non raggiunga i 43 milioni di euro oppure le persone fisiche, che dovranno presentarsi in gruppi di almeno due unità.. I criteri di valutazione per la selezione delle 14 Pmi saranno il potenziale di business, l’assetto strategico, la qualità del team di gestione e l’uso di tecnologie Fiware. Termini Le domande di partecipazione dovranno essere presentate attraverso l’apposita procedura online, cui è possibile accedere dal sito dedicato, entro il 15 gennaio 2015. Il secondo dei due bandi del programma Incense sarà attivato nel giugno 2015 e selezionerà altre 28 imprese che potranno accedere a finanziamenti, incubatori e servizi di supporto.


Contributi Fino a 150mila euro a start up Programma di accelerazione personalizzato della durata di sei mesi Accesso a progetti sviluppati in Spagna, Danimarca e Italia Chi può partecipare Pmi e start up con meno di 250 dipendenti Aziende da selezionare 14 con il primo bando e 28 con il secondo Scadenza 15 gennaio 2015