“Startime”, debutta alla Borsa della Ricerca l’acceleratore per spin-off e start-up

65

Si è concluso l’XI Forum della Borsa della Ricerca, l’iniziativa realizzata dalla Fondazione Emblema in collaborazione con l’Università di Salerno, nata per favorire l’incontro e il dialogo tra chi nelle università si occupa di ricerca e chi nelle aziende fa innovazione. All’interno della Borsa della Ricerca 2020 sono stati organizzati oltre 800 appuntamenti tra 106 gruppi di ricerca e 70 grandi aziende nazionali e multinazionali e 59 pitch di spin off universitari provenienti da 27 universita’. Tutte le attivita’ sono stare realizzate on line all’interno del portale della Borsa. Al termine dei lavori sono stati conferiti i BdRAwards, premi della Borsa della Ricerca pensati per sostenere concretamente le realtà partecipanti e trasformare le idee in progetti innovativi. I BdR Awards 2020 sono stati assegnati da Amadori, Automobili Lamborghini, Eureka! Ventures e Huawei. La novita’ della Borsa della Ricerca 2020 e’ stato il lancio di “Startime” il nuovo acceleratore per spin off e startup accademiche promosso dalla Fondazione Emblema. Nato dall’esperienza decennale della Borsa della Ricerca e da oltre 40 scuole di autoimprenditoria realizzate in 27 atenei italiani, Startime si fonda su un modello innovativo di “acceleratore volante” con un percorso di attivita’ a supporto di nuove imprese presenti su tutto il territorio nazionale e attivita’ on line che consentono di entrare in connessione con colleghi e mentor senza alcun vincolo territoriale. “Con Startime vogliamo dare un contributo concreto alla nascita e alla crescita di tanti spin off universitari – ha dichiarato Tommaso Aiello, presidente della Fondazione Emblema. “Startime sara’ un acceleratore diffuso su tutto il territorio nazionale e aperto a ricercatori con qualsiasi specializzazione: metteremo a disposizione strumenti di supporto personalizzati, la rete di relazioni costruita con la Borsa della Ricerca e l’aiuto finanziario necessario per le prime fasi delle nuove imprese”.