Startup, 300mila euro dall’Ue per le idee d’impresa sui cambiamenti climatici

86

Contributi Ue di oltre 300 mila euro a sostegno di idee d’impresa innovative per il contrasto ai cambiamenti climatici. E’ quanto prevede il programma europeo Climate-Kic Startup Accelerator Italy 2018, promosso da Climate-Kic Italy e da Aster, società della regione Emilia-Romagna per l’innovazione e la ricerca industriale, partner di Climate-Kic. Quest’anno il programma è sostenuto da Gruppo Hera, prima multiutility italiana nel settore ambientale. Per partecipare al primo dei 3 stage previsti dal bando occorre iscriversi entro le ore 13 del 9 aprile compilando la documentazione presente sul sito di Aster. Al programma possono accedere aspiranti imprenditori (in team di almeno due persone) e startup, costituite dopo il 1° gennaio 2015, attive nel settore del contrasto ai cambiamenti climatici.
Requisiti indispensabili sono la residenza (o sede legale) in Italia, il carattere innovativo e cleantech delle idee portate in concorso e il basso impatto ambientale dei progetti, che devono anche avere buone opportunità di successo sul mercato. Per il primo stage, che si svolgerà da aprile a luglio, saranno selezionate 16 idee d’impresa che verranno accompagnate allo sviluppo dell’idea imprenditoriale. Ciascun progetto riceverà un rimborso spese fino a 5 mila euro. Tutti i vincitori beneficeranno dell’attività di coaching per lo sviluppo dell’idea imprenditoriale, di 3 giornate di formazione sui temi legati all’avvio di un’attività imprenditoriale (organizzate a Bologna) e potranno partecipare a un workshop durante Research to business, la fiera internazionale dell’innovazione che si terrà a Bologna il 7-8 giugno 2018.