Startup: pulizie e bucato con un click, arriva la colf in versione digitale

19

Roma, 4 dic. (Labitalia) – Sono sempre più numerose le attività quotidiane di cui si occupano le nuove startup del digitale. In questa direzione va l’innovativa proposta lanciata da Cleanzy, leader in Turchia nell’home cleaning, e Lavadì, leader in Uk per il servizio di lavanderia a domicilio tramite app che, a Milano, hanno deciso di fare squadra per offrire al pubblico un’esclusiva esperienza 2.0: in pratica, una collaboratrice domestica in versione digitale.

Le due startup, approdate nell’ultimo anno a Milano per provare a innovare il settore dei servizi per la casa e per la persona, hanno deciso di lanciare una nuova formula di servizi congiunti che consentirà, prenotando da app o da computer, di ricevere comodamente a domicilio il ‘servizio completo’ di pulizie domestiche e di stiratura e lavaggio del bucato a prezzi scontati. E così, mentre un professionista del cleaning si occuperà delle pulizie, un altro si occuperà del bucato e il cliente potrà, quindi, dedicarsi alle sue passioni o interessi, avendo la certezza di avere la propria casa e il proprio guardaroba in perfetto ordine.

Il processo è molto semplice: basta prenotare uno dei due servizi registrandosi su Lavadì App e su Cleanzy.com e, grazie a un codice sconto condiviso (codice ‘cleanzylavadi’), si potrà usufruire anche del servizio del partner a metà prezzo. E così, avvalendosi di uno dei due, pulizia o lavanderia, l’utente potrà provare l’altro.

“La partnership tra Cleanzy e Lavadì nasce dalla condivisione di un modello di servizio innovativo, ma soprattutto dal nostro comune focus sull’attenzione al cliente e alla qualità delle prestazioni offerte, che permette ai milanesi di avere a disposizione praticamente una colf professionale in pochissimi click e a prezzi più che vantaggiosi”, dichiarano Lucio Cordeiro, Country Manager di Cleanzy per l’Italia, e Luca Bignone, Ceo di Lavadì.

“Crediamo nel valore del fare sistema. La collaborazione tra startup è vincente per tutti: mercato, consumatore e aziende. In questo modo, contribuiamo a digitalizzare un settore, quello dei servizi per la casa e la persona, che vale in Italia più di 7 miliardi, costruendo un’esperienza ad alto valore aggiunto per l’utente finale e ampliando la customer base di entrambe le aziende”, aggiungono.

Una partnership, quindi, che segna la strada a un nuovo modo di collaborare tra startup, guidato dall’evoluzione e l’ampliamento dei servizi offerti in partnership con altre complementari, unite dal modello di business.