“Stesso gas nervino degli Skripal”, giallo a Londra

13

Londra, 5 lug. (AdnKronos) – Nuovo caso di avvelenamento con gas nervino a Londra. Charlie Rowley, 45 anni, e Dawn Sturgess, 44, sono stati avvelenati da un agente nervino dello stesso tipo di quello lo scorso marzo: lo ha confermato il ministro degli Interni britannico, Sajid Javid, in una audizione alla Camera dei Comuni. Sono impegnati nell’indagine 100 agenti dell’anti-terrorismo che operano insieme alla polizia del Wiltshire. Scotland Yard, qualche ora fa, ha reso noto che l’esito degli esami condotti nei laboratori di Porton Down hanno stabilito che si tratta di Novichok.Mosca deve spiegare “esattamente cosa è accaduto”, ha detto il titolare dell’Home Office britannico. Intanto il Cremlino ha definito “molto inquietante” la notizia dell’avvelenamento; notizia che “innesca profonda preoccupazione in relazione ad altri incidenti simili in Gran Bretagna”.”Auspichiamo che le vittime possano riprendersi velocemente”, ha aggiunto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, tornando a smentire il coinvolgimento di Mosca in entrambe le vicende. “Non abbiamo informazioni su quale sostanza sia stata effettivamente usata e come sia stata usata, perché è molto difficile fare affidamento sugli articoli di giornale”.

Ma il ministro degli Interni Javid continua a sollecitare Mosca a spiegare “cosa sia accaduto esattamente a Salisbury”, denunciando che il suo governo non ha ancora ricevuto alcuna informazione dall’avvelenamento di Sergei Skripal e della figlia Yulia, caso che è stato messo “sulla stessa linea di indagini” del nuovo avvelenamento a Salisbury.