Studi sul cancro: borse post-doc entro il 1° ottobre

48

Borse di ricerca fino a 57 mila dollari per i giovani che intendano usufruire di un periodo di training in immunologia del cancro, presso Enti o Istituti di ricerca internazionali. C’è Borse di ricerca fino a 57 mila dollari per i giovani che intendano usufruire di un periodo di training in immunologia del cancro, presso Enti o Istituti di ricerca internazionali. C’è tempo fino al primo ottobre per partecipare al bando aperto dal “Cancer Research Institute” che mette a disposizione finanziamenti nel campo della ricerca sul cancro per supportare ogni livello di scoperta, dall’indagine di laboratorio all’applicazione clinica, delle immunoterapie più innovative e promettenti per i pazienti. Le borse sono rivolte sia a post-doc italiani, per stage in centri d’eccellenza all’estero, sia a ricercatori stranieri che vogliono svolgere un periodo di ricerca in Italia. Le proposte dovranno indicare chiaramente il potenziale degli studi proposti nell’ambito della conoscenza del ruolo del sistema immunitario nel rischio di cancro, delle fasi di formazione, progressione e metastasi, risposta del paziente o trattamento del tumore. Possono accedere ai fondi i ricercatori di qualsiasi nazionalità che lavorino nel campo della immunologia del cancro, in possesso del titolo di dottorato (alla data di attivazione della borsa) da non più di 5 anni. Il periodo di ricerca dovrà essere condotto sotto la supervisione di uno “sponsor”, che deve essere un organismo strutturato dell’Ente ospitante. Solo in circostanze particolari potranno essere prese in considerazione domande da parte di candidati che abbiano già trascorso 3 o più anni nel laboratorio dello “sponsor”. La borsa consiste in uno stipendio di 50mila dollari statunitensi per il primo anno, 53mila per il secondo e 57mila per il terzo. Inoltre, 1.500 dollari all’anno saranno destinati all’Ente ospitante per sostenere le spese di ricerca, viaggi e meeting del borsista.