Successo dell’Inter a Tiraspol, battuto 3-1 lo Sheriff

10

TIRASPOL (MOLDAVIA) (ITALPRESS) – L’Inter passeggia in Moldavia vincendo per 3-1 la sfida contro la sorpresa Sheriff e superando così in classifica gli avversari di giornata. I ragazzi di Inzaghi partono meglio, cercando più volte la conclusione ma senza mai centrare lo specchio. Al 20′ Lautaro e Dzeko duettano bene e il bosniaco va al tiro dal limite, ma la sfera esce di un metro abbondante. Al 28′ è l’argentino a provarci andando al tiro due volte in pochi secondi in seguito a un corner ma in entrambe le occasioni è un difensore con il corpo a opporsi ai suoi tentativi. Un minuto dopo ci prova Darmian dal limite con il piatto destro, ma la sfera esce di poco. Al 33′ Dzeko controlla di petto in area superando due uomini, ma la sua conclusione viene murata in uscita da un ottimo Athanasiadis. L’assedio prosegue al 40′ con Lautaro, il quale ci prova con un destro dalla distanza che si stampa contro il palo. Termine a reti inviolate una prima frazione nella quale i nerazzurri avrebbero meritato di più. A inizio ripresa, il muro dei padroni di casa cade. E’ il 9′ quando Vidal recupera palla in area e serve Brozovic che manda a sedere un avversario con una finta e calcia nell’angolino con il destro dove il portiere non può arrivare. Dopo un paio di timidi tentativi da parte dei locali, i nerazzurri chiudono i conti al 21′. Brozovic batte un corner dalla destra, De Vrij va a incornare trovando la bella risposta di Athanasiadis ma Skriniar è il più lesto di tutti a mettere dentro sulla respinta per il 2-0. Al 37′ Sanchez, entrato da meno di un minuto, ruba palla a un distratto Dulanto e scaglia un gran destro sotto la traversa che trafigge Athanasiadis per il 3-0. Nel finale, gol della bandiera per i moldavi con Traorè che di testa firma l’1-3 sfruttando al meglio il piazzato di Thill. L’Inter può così festeggiare il successo che vale il secondo posto nel girone a quota 7. Decisiva per il passaggio del turno sarà la sfida casalinga in programma tra 3 settimane contro lo Shakhtar Donetsk.
(ITALPRESS).