Successo per CapriStartup Competition e Business Cafè

50
E’ Wallfarm a vincere la seconda edizione di CapriStartup, la competizione del made in Italy organizzata dal comitato Gi del Sud di Confindustria la cui fase finale si è svolta Capri. Dopo i saluti istituzionali del presidente dell’Interregionale del Sud Francesco Frezza, sono intervenuti la presidente del gruppo Gi della Campania Nunzia Petrosino e il numero uno nazionale Marco Gay.  A coordinare i lavori Angelo Marra del comitato GI Sud e Antonio Prigiobbo, giornalista. 
Alla gara hanno partecipato 12 startup provenienti da tutt’Italia e che operano nelle quattro diverse categorie della competition. Per Tourism c’erano Imago Srl, Mamma Cult e Mumble Srl. Per Smart manufacturing BSCube, MioGarage e RiskAPP Srl. Per Agrifood Sisinno Srl, Solar Fertigation e Wallfarm. Per eHealth Grampit, Lifetool e Neoscan.
I Team hanno presentato i loro progetti di business in tre minuti davanti una platea composta da investitori, imprenditori ed esperti del settore. La competizione ha visto un team vincitore in ogni categoria. 
Per la sezione tourism il vincitore è stato Mamma Cult marketplace per la prenotazione di attività per il tempo libero di famiglie con bambini, mentre per smart manufacturing MioGarage l’”airbnb” dei posti auto inutilizzati. I vincitori delle restanti categorie sono stati rispettivamente Wallfarm,  che sviluppa sistemi per la coltivazione in idroponica ed aeroponica, e Grampit che propone invece un sistema integrato in grado di assistere da remoto gli anziani. Il vincitore assoluto di Capri2016 Startup Competition Premio SpinUP è stato Wallfarm che ha ricevuto diversi premi offerti dai numerosi partner e sponsor dell’iniziativa.
Altro importante appuntamento di Capri è stata la terza edizione del Business Cafè. 130 aziende provenienti da tutta Italia si sono incontrate per conoscersi, discutere e confrontarsi. Ben 450 incontri fra giovani imprenditori di 11 macrosettori diversi, fra questi meccanica, informatica e trasporti fino ad arrivare alla moda. Soddisfazione da parte del Comitato Interregionale del Mezzogiorno promotore dell’evento. “I giovani imprenditori – spiega l’ingegner Mike Taurasi – hanno accolto con entusiasmo il nostro invito ad ampliare, con occasioni come questa, il proprio business mettendo da parte la competizione e facendo tesoro del confronto con altri giovani imprenditori”.