Sud, de Magistris: l’attività del governo è scadente

58

Fino a ora il giudizio sul Governo rispetto a quanto fatto per il Sud non raggiunge la mediocrità , anzi è scarso“. Lo dice il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, nel giorno in cui il presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi, parla di Mezzogiorno alla direzione nazionale del Pd. Un’opinione fondata, spiega de Magistris, “guardando le risorse destinate al Mezzogiorno dall’Esecutivo che, più di altri, ha avuto atteggiamenti discriminatori. Il pemier – aggiunge – dimostra di non conoscere il Sud verso la cui popolazione ha fatto dichiarazioni supponenti e irrispettose, mentre la maggior parte delle persone tutti i giorni si rimbocca le maniche, sa soffrire con grande dignità e ha voglia di riscattarsi senza aspettare la lavagnetta di un segretario di partito o di un presidente del Consiglio“. Per de Magistris il Mezzogiorno “non vuole finanziamenti a pioggia, atteggiamenti di vantaggio o privilegi, ma rispetto. Se guardo solo a Napoli abbiamo subito ulteriori tagli che ci hanno reso difficile scrivere un bilancio che non taglia servizi essenziali e che prevede riduzioni di imposte e agevolazioni“. La speranza espressa dal primo cittadino di Napoli è che “ci sia un ravvedimento operoso, un cambiamento di rotta rispetto alla propaganda, alle chiacchiere e agli atteggiamenti punitivi visti finora verso Napoli e il Sud“.