Sud, De Vincenti: Mezzogiorno in agenda, segnale concreto

23

“Il Mezzogiorno è al centro dell’agenda di Governo ed è un segnale concreto e non retorico”. Lo ha detto Claudio De Vincenti, ministro per il Mezzogiorno, intervenuto all’iniziativa de “Il Mattino”, “Avere 20 anni al Sud”. De Vincenti ha ricordato le misure del Governo per il Mezzogiorno, a cominciare dai Patti per il Sud che significano “responsabilizzazione reciproca tra Governo, Regioni e Città metropolitane”. Ha elencato alcuni dati relativi ai Patti per il Sud: “Interventi in esecuzione per circa 7miliardi, interventi in fase di affidamento per circa 4,5miliardi. Per la Campania, siamo a 2,9miliardi”. “Con il decreto per il Mezzogiorno – ha ricordato – abbiamo varato un nuovo credito di imposta per il Sud che ha determinato richieste per investimenti di privati nel Mezzogiorno per 1,4 miliardi”. Il ministro ha ricordato anche le misure di decontribuzione per i contratti a tempo indeterminato “pari al 100% nel Sud”. E parlando di misure per il Mezzogiorno, De Vincenti ha ricordato anche “Resto al Sud”, rivolto ai ragazzi e che “permette a chi ha idee, capacità, di aprire una attività imprenditoriale e avere a disposizione sia il capitale per fare impresa sia chi li supporta e sostiene in questa avventura”.