“Sud Protagonista”, nasce il nuovo movimento politico contro i neo-garibaldi

327

“Il Sud non ha bisogno di neo ‘Garibaldi’, come Salvini, né di candidati del Nord catapultati al Sud, come ha fatto la Lega: il Sud ha bisogno di un movimento politico territoriale che rappresenti al meglio le sue esigenze e favorisca la sua autodeterminazione puntando su una classe dirigente di qualità: per questo nasce ‘Sud Protagonista”. E’ quanto ha affermato Salvatore Ronghi nella conferenza stampa tenuta oggi a Napoli per la presentazione del nuovo movimento politico regionale, di cui sarà Segretario. Presidente sarà l’imprenditore siciliano, Giancarlo Travagin. Alla conferenza stampa hanno partecipato i responsabili delle Associazioni e dei Movimenti territoriali che compongono “Sud Protagonista” , tra essi “Nuove Socialità” di Ronghi, “Alleanza Democratica” di Giancarlo Travagin, “Città Nuove Caserta” di Massimo Rossi, “Più Sud” Vincenzo Tavoletta, “Donna e” di Imma Guariniello e Maria Flocco, i “Comitati Due Sicilie” di Fiore Marro e Pasquale Pollio, “Nola Kest’e'” di Paolino Vassallo. Presenti anche numerosi amministratori locali, tra cui il Sindaco di Roscigno, Pino Palmieri, e il Sindaco di San Cipriano Picentino, Gennaro Aievoli. “Parte dalla Campania un progetto politico per il Sud che lo rende protagonista della scena politica e che sarà in campo alle elezioni regionali per fare da baricentro e per la fare la differenza – ha sottolineato Ronghi – con l’obiettivo di far crescere la nostra classe dirigente e portarla nelle Istituzioni per rendere il sud protagonista”. “A dispetto del mio cognome, le mie origini sono siciliane e da sempre combatto la battaglia per il riscatto e lo sviluppo del Sud, anche e soprattutto perché conosco bene l’identità e i veri obiettivi della Lega che, al di là dei proclami, se ne frega del Sud” – ha detto Travagin – che ha aggiunto: “il Sud necessita di un progetto politico serio e di una classe dirigente seria e, per questo, abbiamo messo in campo “Sud Protagonista” che prevede la costituzione di movimenti territoriali in ciascuna delle Regioni del Sud ed, infatti, anche in Sicilia, dove sono presidente della seconda squadra del Catania, ed in Calabria siamo pronti a scendere in campo”.