Sudafrica, Euromed Trade diventa membro della Camera di commercio italiana

41

Euromed International Trade entra ufficialmente a far parte della Camera di Commercio italiana in Sudafrica, diventando ponte fra i mercati italiani e quelli sudafricani con servizi che puntano ai massimi risultati per le aziende e l’espansione del loro business. Fondata nel 1983, la Camera di Commercio e Industria italo-sudafricana è da sempre stato un luogo di incontro di grandi menti imprenditoriali italiane. Nei suoi primi anni di attività, la Camera si avvaleva del supporto dei CEO di poche aziende italiane, il cui obiettivo era quello di trovare il modo migliore per fare fronte alle condizioni politiche ed economiche del Sudafrica, spesso soggette a rapidi e continui cambiamenti. Attualmente la Camera conta invece 200 membri, tra i quali appunto Euromed International Trade, e offre supporto a un grande numero di imprese di settori diversi. Fin dall’inizio del suo operato, affrontando continue sfide e collezionando diversi successi, la Camera ha trovato quindi il modo di crescere e di andare al passo con i tempi, raggiungendo il prestigio di cui ora gode anche attraverso l’organizzazione di eventi che si sono avvalsi del contributo di ospiti di rilievo e svolgendo un ruolo centrale nei primi passi del “Made in Italy” in Sudafrica. Sergio Passariello, CEO di Euromed International Trade, esprime così la sua soddisfazione: “Questo nuovo sodalizio ci consente di aggiungere un importante tassello al nostro network, coprendo un’area strategica, che da oggi va ad aggiungersi ad altri mercati in cui siamo presenti e attivi, dal Mediterraneo allargato al Canada, fino a Israele e all’estremo oriente. Le aziende italiane, grazie alla nostra rete, possono contare su una gamma sempre più vasta di opportunità e contatti per internazionalizzare la loro azienda, penetrando nei mercati più adatti ai prodotti o servizi che vorranno esportare per continuare a crescere”.