Suzuki presenta il suv Across Plug-in

49

TORINO (ITALPRESS) – Suzuki, con Across Plug-in, entra nel segmento dei Suv da oltre 4,5 metri, il veicolo più complesso e tecnologico nella gamma. Le dimensioni (lunghezza 4.635 mm, larghezza 1.855 mm, altezza 1.690 mm e interasse 2.690 mm) sono importanti ed elevata è la massa di 2.015 kg in ordine di marcia. Un peso giustificato, oltre che dalle dimensioni, dalla dotazione di sicurezza e, ovviamente, dalla presenza di un pacco batterie agli ioni di litio in grado di garantire fino a 98 chilometri in elettrico nella guida urbana. Consumi ed emissioni, secondo il ciclo combinato WLTP, si attestano rispettivamente a 1.0 litri/100 km e 22 gr CO2/Km. La tecnologia di Suzuki Across Plug-in ruota attorno a un’unità di potenza costituita da due motori elettrici e un motore endotermico. I 306 CV (225 kW) che costituiscono la cosiddetta ‘potenza massima di sistemà sono una quota parte della potenza massima delle singole unità, ottimizzata dal sistema di gestione. La presenza di un motore elettrico di elevata potenza su ciascuno dei due assi (l’anteriore denominato MG2, il posteriore MGR) consente alla Across Plug-in di muoversi a ‘zero emissionì con quattro ruote motrici, con la coppia ripartita in base alle condizioni di aderenza. Caratteristica peculiare di Across Plug-in è il funzionamento prioritario in elettrico, con il passaggio alla modalità ibrida che si attiva automaticamente o su richiesta di chi guida. Quattro le modalità di gestione dell’energia. In EV Mode si abilita la marcia 100% elettrica fino a una velocità massima di 135 km/h e con un’accelerazione 0-100 km/h in 9,2 secondi (che diventano 6 secndi quando si ricorre alla potenza combinata di motori elettrici e motore termico). In HV Mode il sistema gestisce il motore termico e quelli elettrici in modo ibrido, ottimizzando i consumi e la progressività dell’erogazione della coppia, mantenendo il consumo della batteria al minimo.
La modalità AUTO EV/HV consente al sistema di scegliere automaticamente la modalità più conveniente, privilegiando sempre quella elettrica ma utilizzando anche il motore termico ove venisse richiesto il massimo della potenza erogabile.
La modalità CHG Mode consente infine di ricaricare la batteria utilizzando il motore termico. Si tratta di una funzione che può risultare molto efficace quando si vuole ad esempio ricaricare la batteria durante un trasferimento autostradale, per utilizzare successivamente la vettura in EV Mode e non sia possibile accedere a una fonte esterna. Il quattro cilindri di 2.487 cm3 Euro6d a benzina da 185 Cv, tramite un rotismo epicicloidale, è collegato al motore elettrico MG1 da 54,4 Cv che svolge funzioni di starter, di generatore per la ricarica della batteria e di regolatore del rapporto di trasmissione. Il motore elettrico principale MG2 da 182 Cv è collegato in parallelo al gruppo MG1/motore termico e agisce come unità principale di trazione anteriore e generatore in fase di ricarica della batteria.
All’alimentazione dei motori elettrici provvede una batteria agli ioni di litio da 18,1 kWh costituita da 96 celle da 3,7V ciascuna, per una tensione complessiva di 355,2V.
Su Across Plug-in è di serie la guida autonoma di livello 2 realizzata attraverso un radar a onde millimetriche e una telecamera monoculare in grado di catturare un’immagine fino a 50 metri di distanza e riconoscere la linea bianca, il ciglio stradale, la luce dei fari, i veicoli, i pedoni (di giorno e di notte), le biciclette e i segnali. Suzuki Across Plug-in Top entra a listino insieme alla versione Yoru, a partire da 46.900 euro.
(ITALPRESS).