Svelati dettagli su reggiseni Elisabetta, via il ‘sigillo reale’

21

Londra, 11 gen. (AdnKronos) – Dopo 58 anni la Rigby & Peller, azienda londinese che produce lingerie di lusso, ha perso il prestigioso ‘Royal warrant’, la patente di fornitore ufficiale di Buckingham Palace. La ‘colpa’ della storica azienda, anche se non ci sarà mai una conferma ufficiale, è l’aver rivelato in un libro i dettagli dei reggiseni che venivano forniti a Sua Maestà la regina Elisabetta.

Autrice del libro, intitolato ‘Storm in a D-Cup’ (tempesta in una coppa D), è June Kenton ex proprietaria della Rigby & Peller. La Kenton, che ancora siede nel cda dell’azienda, ha definito la decisione di Buckingham Palace “incredibile”, sostenendo che nel suo libro non c’è “nulla di cui potersi arrabbiare”. Nessuna replica da parte di Buckingham Palace, riporta la Bbc, che ha preferito trincerarsi dietro un “no comment”.

Eppure, a palazzo devono essere rimasti molto turbati dal libro dell’82enne Kenton, che nel suo ruolo di “fornitrice ufficiale” ha visitato più volte Buckingham Palace, per servire i membri femminili della Royal Family, comprese la regina madre e la principessa Anna. Nel libro, pubblicato a marzo dello scorso anno, si raccontavano alcuni dettagli di queste visite.

L’autrice, che nel 2011 ha venduto la sua quota di maggioranza della Rigby & Peller per 8 milioni di sterline, dopo averla acquistata insieme al marito nel 1982 per sole 20mila sterline, ha raccontato di essere stata informata sei mesi fa che a Buckingham Palace “il libro non era piaciuto”. Di qui, la decisione di cancellare l’azienda dall’albo dei fornitori della Royal Family, nel quale era presente fin dal 1960.