Svizzera, l’ambasciatore Rita Adam a Palazzo Santa Lucia: confronto sulle Zes

64
in foto Rita Adam

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha incontrato ieri l’ambasciatore della Svizzera in Italia, Malta e San Marino, Rita Adam, a Palazzo Santa Lucia, sede della Regione a Napoli. L’ambasciatore era accompagnata dal segretario d’Ambasciata Andrea Anastasi, mentre con De Luca era presente l’assessore alle Attività produttive della Regione Campania, Antonio Marchiello. “La visita di cortesia dell’ambasciatore Adam – si legge in una nota della Regione Campania – risulta particolarmente importante perché, fin dal 1861, gli scambi commerciali italo-svizzeri hanno sempre avuto una grande rilevanza, tanto che oggi l’Italia rappresenta il terzo partner commerciale per la Confederazione. La Svizzera rappresenta un mercato di circa 8 milioni di consumatori ed è membro dello Spazio Schengen che consente un passaggio agevolato alla frontiera per i Paesi membri dell’Unione Europea”. Nel corso dell’incontro, prosegue la nota, l’ambasciatore ha acquisito una serie di informazioni “che consentiranno di sviluppare i rapporti di collaborazione tra la Campania e la Svizzera”. In particolare, l’ambasciatore Adam ha mostrato particolare interesse per le opportunità offerte dalla zone economiche speciali della Campania e per “Spazio Campania”, la vetrina permanente delle eccellenze regionali della Regione inaugurata recentemente a Milano. “Relativamente alla Zes Campania – ha dichiarato l’assessore Marchiello – il Piano di sviluppo strategico, allo scopo di favorire la creazione di condizioni favorevoli allo sviluppo del tessuto produttivo, prevede che le aziende possano beneficiare, tra l’altro, di semplificazioni amministrative e di condizioni favorevoli sia in termini fiscali che finanziari, pertanto siamo in grado di poter offrire alle imprese svizzere che intendono insediarsi in Campania un pacchetto localizzativo estremamente competitivo. Organizzeremo, al più presto un incontro tra l’Ambasciata Svizzera e le Aree di sviluppo industriale delle 5 province al fine di illustrare le potenzialità delle aree rientranti nella perimetrazione Zes”, ha concluso Marchiello.