Sweetguest: con affitti brevi cresce a doppia cifra e punta a 50 assunzioni

62

Roma, 22 lug. (Labitalia) – Il settore degli affitti brevi e medi continua a crescere in Italia e i nuovi dati Sweetguest lo confermano. L’azienda nel corso dei primi sei mesi del 2019 si è consolidata leader nel mercato italiano nella gestione degli affitti per brevi e medi periodi su Airbnb, registrando un incremento del numero di ospiti accolti del +44%, delle notti prenotate del +74% e del valore generato del +70% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un totale di oltre 15 milioni di euro di valore generato per gli immobili gestiti dalla nascita. La crescita di Sweetguest è stata affiancata anche a quella del proprio team, che oggi conta oltre 70 persone, e che verrà ampliato ulteriormente con l’inserimento di 50 figure professionali, soprattutto a Roma, dove crescono con regolarità le richieste dei proprietari interessati a mettere a reddito i propri immobili e dove il numero di ospiti accolti è cresciuto del +153%. Per queste ragioni, nella capitale, Sweetguest punta a rafforzare il team commerciale e le figure specializzate nelle Operations.

Segue la ricerca delle stesse figure anche nei nuovi mercati in fase di lancio e sviluppo come Como, Torino, Bologna e Versilia, e nelle città di Venezia e a Firenze, che hanno visto una crescita degli ospiti accolti rispettivamente del +299% e del +94%. “Siamo molto orgogliosi – ha dichiarato Rocco Lomazzi, ceo & founder di Sweetguest – dei traguardi raggiunti in questi primi sei mesi del 2019 e della realtà che stiamo costruendo, ma il nostro sviluppo è in continua evoluzione. Puntiamo quindi a inserire altre 50 figure professionali che possano dare un supporto alla nostra crescita, sia sul piano manageriale nella nostra sede di Milano, sia su quello commerciale e operativo, soprattutto a Roma e nei nuovi mercati, dove sono aumentate esponenzialmente le richieste per il nostro servizio”.

Nella sede di Milano, invece, dove il numero di ospiti accolti è cresciuto del +23%, Sweetguest e alla ricerca di figure manageriali in grado di supportare il piano di sviluppo aziendale, come professionisti specializzati nel revenue management, sviluppatori e sistemisti nell’area it & development e manager specializzati nel settore alberghiero. Prosegue quindi il piano di sviluppo della giovane azienda, che ad aprile 2019 ha chiuso un round di 8 milioni di euro, ha lanciato tra aprile e giugno i mercati di Matera, Como e Versilia e si consolida come punto di riferimento per la messa a reddito immobiliare.

“Il nostro obiettivo – ha affermato Edoardo Grattirola, founder & chief development officer di Sweetguest – è quello di rappresentare un valore aggiunto per i proprietari e più in generale per l’investitore immobiliare, sia privato, sia istituzionale, offrendo un servizio che segua i nostri clienti dalla valutazione d’investimento alla messa a reddito. Il mercato ci riconosce come punto di riferimento non solo per la gestione, ma anche per la consulenza sulla valutazione, esecuzione e ottimizzazione degli investimenti immobiliari. Ad oggi collaboriamo in questo senso con i più grandi family office italiani, e abbiamo avviato le discussioni con diversi fondi immobiliari attratti dai nostri tool di data science sulle locazioni turistiche. Questi primi sei mesi del 2019 ci confermano che la crescita di Sweetguest è solo all’inizio e già oggi stiamo lavorando per studiare altri mercati, anche all’estero”.

I risultati confermano le opportunità offerte ai proprietari che desiderano affittare su Airbnb per valorizzare al meglio le proprie case, soprattutto nelle grandi città, dove turismo e grandi eventi attirano un gran numero di visitatori e rappresentano ottime occasioni per gli affitti a breve e medio termine. A Milano, ad esempio, in occasione dell’Adunata degli Alpini del 10 maggio e del concerto di Vasco Rossi a San Siro il 7 giugno, il numero dei check-in effettuati dal team Sweetguest ha registrato un incremento rispettivamente del +45% e del +60%.

Dopo tre anni di attività, Sweetguest può vantare un team di oltre 70 persone e 50 collaboratori, oltre 15 milioni di euro di valore generato per gli immobili gestiti, più di 150.000 ospiti accolti e più di 1000 immobili gestiti su Airbnb tra Milano, Roma, Firenze, Venezia, Matera, Como, Torino, Versilia, Siena e altre località italiane. Per i risultati ottenuti nello svolgimento del ruolo di host Airbnb per conto dei proprietari di immobili, per l’eccellenza nella gestione dei profili e degli immobili, e per i risultati e per gli standard qualitativi garantiti, ad aprile 2018 Sweetguest è stata selezionata da Airbnb come primo partner italiano professional Co-Host.