Taiwan-Stati Uniti, Cina parla di ‘escalation’ e ‘conseguenze molto gravi’ dopo visita Pelosi

78
in foto Taipei (Pixabay)

La visita della presidente della Camera americana Nancy Pelosi “a Taiwan, in Cina, è un’escalation della collusione tra Taiwan e Stati Uniti, che è di natura pessima e che ha conseguenze molto gravi”. Si tratta, ha scritto in una nota l’Ufficio per gli affari di Taiwan del Comitato centrale del Pcc, “di una grave violazione della sovranità e dell’integrità territoriale della Cina, una grave violazione del principio della Unica Cina”. La riunificazione “della madrepatria e il grande ringiovanimento della nazione sono entrati in un processo storico irreversibile. La madrepatria deve essere unificata e lo sarà”.