Tangenti Algeria, assolti Scaroni e l’Eni

5

Milano, 19 set. – (AdnKronos) – I giudici della quarta sezione penale di Milano hanno assolto l’ex amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, per corruzione internazionale nel processo sulla presunta maxi tangente pagata da Saipem in Algeria. Condannati anche sei degli imputati, assolta la società Eni e condannata invece Saipem dichiarata “responsabile dell’illecito amministrativo” e multata per 400mila euro. Per Saipem la corte ha ordinato la confisca per oltre 197 milioni di euro “pari al prezzo del reato”.