Tangenziale di Napoli, pedaggio a 1 euro dal primo gennaio

130

Dal primo gennaio Tangenziale di Napoli aumenta il pedaggio da 95 centesimi a 1 euro. Aperta nel 1972, con un pedaggio di 300 lire, l’arteria negli anni ha visto via via incrementare il costo dell’attraversamento. Che, dal 2006 ad oggi, passa da 65 centesimi a un euro con un aumento del 53 per cento. Per la società di gestione, che registra circa 270mila accessi di auto al giorno, si tratta di un business multimilionario. Ma non mancano le proteste, che da qualche anno si riuniscono intorno alla pagina Facebook che chiede l’abolizione dell’obolo. “E’ davvero inaccettabile – dice Gennaro Capodanno, fondatore del gruppo che conta oltre mille iscritti – oltre che paradossale, che si continui ad aumentare il ticket per transitare su quella che, per un ampio tratto, è di fatto assimilabile, in tutto e per tutto, a un’arteria cittadina, anche se la sua denominazione ufficiale è Autostrada A56 con tanto di caselli e pedaggi”. I cittadini chiedono l’intervento immediato delle autorità quantomeno per bloccare l’aumento. Anche se l’obiettivo di chi protesta rimane quello di eliminare del tutto il pedaggio.