Tarì, domani il via libera la bilancio

32

Si riunisce domani, presso il polo orafo di Marcianise (Caserta), l’assembea dei soci del Tarì. All’ordine del giorno l’approvazione del bilancio 2014 e la nomina del nuovo consiglio di amministrazione, visto che all’inizio di questa settimana si sono dimessi il presidente Gianni Carità, l’amministratore delegato Maurizio Scoppa e tutti i consiglieri. Dalla bozza di bilancio trasmessa ai soci risultano debiti per circa 15 milioni di euro: 12 verso le banche, quasi 2 verso imprese controllate dal consorzio e 1 nei confronti dei fornitori. Debiti che, però, secondo i vertici del Tarì sono ampiamente compensati dai crediti in pancia alla società. Alla fine, stando alle indiscrezioni, la gestione del 2014 dovrebbe finire in equilibrio finanziario.