Il Tarì di Marcianise entra in Confcommercio Campania, siglato l’accordo

129
in foto Vincenzo Giannotti

Il Centro Orafo Il Tarì di Marcianise sigla il suo ingresso ufficiale in Confcommercio Campania: cio che gli consentirà di portare avanti “in ambito regionale e nazionale – spega una nota aziendale- un importante progetto di rappresentanza e valorizzazione delle oltre 300 imprese presenti nel Consorzio”.
“Il centro orafo Il Tarì – sottolinea Il presidente Vincenzo Giannotti – è una realtà unica nel panorama nazionale ed europeo, un’organizzazione molto dinamica, sempre pronta a cogliere nuove opportunità di crescita e sviluppo ed è per questo che abbiamo deciso di entrare a far parte di Confcommercio Campania, associazione che maggiormente rappresenta il tessuto imprenditoriale del territorio operante nella distribuzione. Crediamo nel gioco di squadra e intendiamo ricoprire un ruolo attivo anche all’interno dell’Associazione che ogni giorno supporta e rappresenta le imprese che ne fanno parte, lavorando al loro fianco e con le Istituzioni di riferimento”.
“L’adesione del Tarì – commenta Giacomo Errico, commissario di Confcommercio Campania – ci consentirà di lavorare in maniera unitaria e con più efficacia per la crescita complessiva del settore orafo campano, uno dei comparti di punta dell’economia regionale e tra i principali a livello nazionale. Il Tarì è un polo di eccellenza di livello internazionale : il suo ingresso testimonia ancora una volta la vitalità della nuova Confcommercio Campania.
“Il Tarì – è scritto ancora nel comunicato diffuso dal consorzio – si apre alla Confcommercio arricchendo in maniera significativa il quadro delle imprese orafe già presenti nel sistema confederale, facendosi promotore ell’adesione di sempre più aziende, al fine di contribuire a creare una rete forte e solida che possa guardare al futuro e rispondere ai tempi e alle sfide del mercato con rinnovato slancio”.