Tassista aggredito da un abusivo a Capodichino, Gesac: Lotta all’illegalità, siamo in prima linea

48

Solidarietà nei confronti del conducente del taxi aggredito da un autista abusivo e nuovi sforzi per arginare qualsiasi forma di attività illegale nell’aeroporto. La Gesac interviene per sottolineare che “la società di gestione aeroportuale, pur non svolgendo compiti di prevenzione e repressione nella lotta all’illegalità, sta investendo da anni risorse e mezzi per la tutela del patrimonio e per assicurare una percezione positiva dello scalo da parte dell’utenza, entro i limiti previsti dalla normativa vigente e con l’ausilio di un capillare sistema di videosorveglianza”.
“Combattiamo da anni il fenomeno dell’abusivismo con denunce e segnalazioni alle autorità competenti – continua la nota – . Con l’occasione si ringrazia la Polizia di Stato per il lodevole impegno profuso quotidianamente nel far fronte alle molteplici esigenze dello scalo, nonostante l’organico sottodimensionato rispetto al crescente numero di passeggeri. Anche su tale aspetto, si evidenzia l’impegno di Gesac nel sollecitare, a tutti i livelli istituzionali, l’adozione delle opportune azioni. Abbiamo inoltre attivato iniziative specifiche per migliorare la gestione della viabilità anche mediante accordi di incentivazione economica, sostenuti da Gesac, per incrementare la presenza della Polizia Municipale nelle aree cruciali e nelle fasce orarie più critiche”.
La società ricorda inoltre di aver “istituito un servizio di vigilanza affidato a guardie particolari giurate che, fra i vari compiti, segnalano alle forze dell’ordine la presenza di soggetti non autorizzati, invitandoli contestualmente ad allontanarsi. Il servizio di vigilanza privata, a supporto della gestione della viabilità e del monitoraggio parcheggi, ha generato risultati apprezzabili in termini di tutela dei beni degli utenti e delle aree”.
“Infine – termina la nota -, sia per tutelare i passeggeri che per incentivare il servizio taxi, che svolge un delicato compito di accoglienza, abbiamo promosso una campagna informativa sulle tariffe predeterminate, recentemente ampliata al servizio taxi collettivo, mediante segnaletica dedicata e comunicazione sul sito dell’aeroporto”.