Tassisti USB in sciopero a Napoli

16

(ANSA) – NAPOLI, 26 GEN – I tassisti di Napoli aderenti ad Usb (Unione sindacale di Base) scioperano dalle 8 alle 22 contro gli emendamenti alla DDL Concorrenza 2085, che riapre ad Uber, la App che permette ad autisti e passeggi di collegarsi direttamente ed alle auto NCC di non rientrare in rimessa.
    Un corteo di auto è partito da piazza San Francesco e si è diretto in Prefettura.
    La protesta di USB è nazionale e coincide con la discussione in Senato degli emendamenti al DDL. A Napoli vi sono rivendicazioni locali. “La politica della mobilità di De Magistris è fallimentare – dice Rosario Galluccio – segretario regionale di Usb Taxi – non abbiamo mai visto un piano ed operiamo in condizioni anche igienicamente precarie, come all’ aeroporto di Capodichino”.
   

(ANSA) – NAPOLI, 26 GEN – I tassisti di Napoli aderenti ad Usb (Unione sindacale di Base) scioperano dalle 8 alle 22 contro gli emendamenti alla DDL Concorrenza 2085, che riapre ad Uber, la App che permette ad autisti e passeggi di collegarsi direttamente ed alle auto NCC di non rientrare in rimessa.
    Un corteo di auto è partito da piazza San Francesco e si è diretto in Prefettura.
    La protesta di USB è nazionale e coincide con la discussione in Senato degli emendamenti al DDL. A Napoli vi sono rivendicazioni locali. “La politica della mobilità di De Magistris è fallimentare – dice Rosario Galluccio – segretario regionale di Usb Taxi – non abbiamo mai visto un piano ed operiamo in condizioni anche igienicamente precarie, come all’ aeroporto di Capodichino”.