Tav Napoli-Bari, via al bando per il raddoppio della linea Telese-Vitulano: base d’asta 500 milioni

661

È stato pubblicato oggi sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea il bando di gara relativo al tratto di linea (lungo circa 20 chilometri) Telese – San Lorenzo Maggiore – Vitulano. L’importo a base d’asta è di 500 milioni di euro.
Il raddoppio del tratto di linea, costituita dai due lotti funzionali Telese – San Lorenzo e San Lorenzo – Vitulano, garantirà un aumento di capacità e di regolarità. Contestualmente saranno eliminati tutti i passaggi a livello esistenti sulla linea.
“Con la pubblicazione del bando di gara – è scritto nella nota diffusa da Rfi -, proseguono spedite le attività per la nuova linea: sulla Napoli – Cancello e sulla Cancello – Frasso i lavori sono già in corso; sulla Frasso – Telese e sulla Apice – Orsara sono in corso i lavori propedeutici; per la Orsara – Bovino è in corso la Conferenza dei Servizi con gli enti locali; tra Foggia e Bari sono in corso interventi tecnologici per velocizzare i collegamenti mentre i tratti Vitulano – Apice, Bovino – Cervaro e la bretella di Foggia sono già attivi”.
Tutti i lotti dell’itinerario Napoli – Bari saranno appaltati ed avviati alla fase realizzativa entro il 2020.Il completamento dell’opera è previsto, per fasi successive, entro il 2026, con l’avvio del nuovo collegamento diretto Napoli – Bari già nel 2023.
La nuova linea Napoli – Bari, dal costo complessivo di 6,2 miliardi di euro, è parte integrante del Corridoio ferroviario europeo Ten-T Scandinavia-Mediterraneo.