Taxi, rivolta a Ischia per la tariffa predeterminata

133

I tassisti del Comune di Ischia (Napoli) sono entrati in “sciopero” stamattina per protestare contro la decisione del Sindaco di Ischia di proseguire (dopo 2 mesi di sperimentazione) con la tariffa predeterminata sul territorio ischitano, di 10 euro. “Stamattina abbiamo disertato per protesta tutte le aree di sosta e parcheggio taxi per protestare contro la decisione del sindaco e dell’amministrazione di perseverare con la tariffa predeterminata di 10 euro che ci sta solo penalizzando”, hanno spiegato gli organizzatori della protesta. “Il sindaco – hanno proseguito – ci aveva promesso che avrebbe drasticamente ridotto l’utilizzo di NCC e mezzi privati degli alberghi che ci tolgono lavoro ma tutto questo non si è verificato. Un incontro di ieri sera con il sindaco è stato per noi fallimentare ecco perché stamattina protestiamo”. I taxi a Ischia oggi garantiscono solo il servizio per gli utenti disabili e le persone anziane. Notevoli i disagi all’utenza.