Teatro, il San Carlo apre con la Callas di Marina Abramovic

212

Il Teatro di San Carlo inaugurerà la stagione 2020/2021 con la prima italiana dell’opera di Marina Abramović “7 Deaths of Maria Callas”, venerdì 4 dicembre alle 19.00. La “Bohème” in forma scenica, inizialmente annunciata come spettacolo d’apertura, con la regia di Emma Dante e sul podio il direttore musicale Juraj Valčuha, è stata rinviata a giugno 2021, a causa dell’emergenza epidemiologica.
Il 15 novembre “La Bohème” (repliche 17 e 19) sarà eseguita in forma di concerto, diretto da Valčuha. La riprogrammazione per i prossimi due mesi è stata presentata dal soprintendente Stéphane Lissner. ”Il progetto con la Abramovic iniziò quando ero all’Opera di Parigi, è una coproduzione internazionale, forte, emozionante”. La performance, di cui l’artista è interprete e autrice, si concentra su ciascuna delle morti “sul palco” della Callas. Le interpretazioni della “Divina” rivivranno nel corpo e nei movimenti della Abramović e nella voce di Elina Garanča ( L’amour est un oiseau rebelle da Carmen di Bizet), Selene Zanetti (Vissi d’arte da Tosca di Puccini), Pretty Yende (Desdemona nell’Ave Maria tratta da Otello di Verdi) e Nadine Sierra (Il dolce suono da Lucia di Lammermoor di Donizetti), Maria Agresta e Carmen Giannattasio (Casta Diva da Norma di Bellini e Un bel dì, vedremo da Madama Butterfly di Puccini). Adela Zaharia (Addio, del Passato da La Traviata di Verdi). Protagonista in video l’attore Willem Dafoe. “7 Deaths of Maria Callas” è infatti una produzione multimediale che unisce video e performance dal vivo. Regia e scene sono della celebre artista serba naturalizzata statunitense, le musiche sono di Marko Nikodijević, sul podio ci sarà Yoel Gamzou. I costumi sono firmati da Riccardo Tisci, la regia video è di Nabil Elderkin. Sei le repliche, dal 4 al 10 dicembre, dello spettacolo che nasce come coproduzione internazionale tra il Teatro di San Carlo e alcuni dei più importanti teatri al mondo: Bayerische Staatsoper, Deutsche Oper Berlin, Greek National Opera Athens, Liceu de Barcelona, Opéra National de Paris. Lo spettacolo ‘7 Deaths of Maria Callas’ è reso possibile grazie al sostegno di Regione Campania (Piano Operativo Complementare Poc 2020) e sponsor privati. Confermata la programmazione dei prossimi due mesi con il ritorno di Riccardo Muti l’8, 10 e 11 novembre e annunciato il prosieguo della collaborazione con l’attuale direttore musicale Valčuha.