Teatro, il San Carlo lancia la sfida dello streaming: si parte il 4 dicembre con la Cavalleria Rusticana

101

Il Teatro di San Carlo a dicembre lancia la sfida digitale con un progetto streaming pensato anche per il pubblico internazionale e che coinvolgerà nomi come Elina Garanča, Jonas Kaufmann, protagonisti della Cavalleria Rusticana il 4 dicembre, Maria Agresta, Nadine Sierra, Ildar Abdrazakov, Pretty Yende, Xabier Anduaga.

”Con questa formula, si tratta una iniziativa assolutamente nuova per un teatro – annuncia il sovrintendente Stéphane Lissner, alla guida di una istituzione che lavora a pieno ritmo nonostante la chiusura al pubblico causata dalla pandemia – Non avremo spettatori, quindi la platea sarà occupata dall’Orchestra, i palchi dal Coro e il palcoscenico dagli artisti. Stiamo pensando a una regia che offra immagini nuove del teatro. Naturalmente tutti gli standard di sicurezza attraverso questa nuova configurazione dello spazio saranno rispettati”.

I contenuti inediti, che vedranno sempre protagoniste le masse artistiche del Massimo napoletano, saranno disponibili attraverso Facebook e canali social del Teatro, per 7 giorni, e al costo di 1 euro e, successivamente, fruibili on demand al costo di 2,49 euro o 4,49 euro. Dopo il successo della programmazione gratuita (che prosegue a novembre) ecco quindi la novità: ”Un piccolo costo, una scelta morale'” spiega Lissner. Intanto alcuni spettatori non hanno chiesto il rimborso dei biglietti acquistati per l’atteso concerto di Muti ed hanno donato la cifra al San Carlo. L’80% degli abbonati aveva rinnovato il suo posto. Il nuovo cartellone, con con otto titoli, è sostenuto della Regione Campania, da sponsor privati e dagli imprenditori di Concerto d’ Imprese.

Si parte il 4 dicembre (registrazione il 1 dicembre) con la ‘Cavalleria Rusticana’ di Pietro Mascagni in forma di concerto con il direttore musicale Juraj Valčuha e un cast vocale che annovera due delle più grandi voci del nostro tempo: Elina Garanča (Santuzza) e Jonas Kaufmann (Turiddu). ‘Gala Belcanto’, con Maria Agresta, Ildar Abdrazakov, Nadine Sierra, Pretty Yende, XabierAnduaga, avrà la direzione di Giacomo Sagripanti, musiche di Mozart, Rossini, Bellini e Donizetti. Si proseguirà (tutte le date saranno annunciate prossimamente) con ‘ La Petite Messe solennelle’ di Gioachino Rossini, ‘Le Quattro Stagioni’ coreografie di Giuseppe Picone, i concerti ‘Dalla Villanella alla Canzone Napoletana Classica’, Il Quartetto d’archi del Teatro di San Carlo con note di Šostakovi? e Beethoven. Non mancheranno ‘Il Concerto di Natale’ diretto da Juraj Val?uha con musiche di Nino Rota, Ottorino Respighi, Amilcare Ponchielli e il ‘Gran Gala di Natale’ di danza. Lissner ha confermato che ad aprile 2021 dovrebbe essere pronta la piattaforma digitale del teatro, con uno studio interno, che coinvolgerà diversi tipi di artisti, ”un progetto unico in Italia con l’Università Federico II con la quale lavoriamo anche per una seconda attività, la ‘Scena del futuro’ , sulle nuove opportunità per i giovani create dal digitale”’.