Teatro, la Campania diventa ‘Regione lirica’ con il San Carlo

273

Il Teatro di San Carlo riparte con il ‘Progetto Regione Lirica’, che vedrà protagonisti in Campania star come Anna Netrebko a Jonas Kaufmann. “Questo programma è anche un ritorno alla vita, e la cultura è l’anima della vita” ha detto il presidente Vincenzo De Luca, presentando il cartellone insieme al Sovrintendente del Teatro San Carlo Stéphane Lissner, e ricordando il sostegno di 10 milioni e 700mila euro per il Massimo, da cui 5 per questo specifico programma estivo che si amplia a siti storici delle 5 province. “I più grandi cantanti del mondo si esibiranno in piazza del Plebiscito – ha ricordato Lissner – due serate saranno dedicate ai sanitari in prima linea dell’emergenza Covid”.

La prima tappa (19 e 25 luglio), sarà infatti con Tosca e Aida ‘Prove Aperte’, due serate per 1000 spettatori del comparto ospedaliero regionale. L’opera di Puccini (23-26 luglio ore 20.00, in forma di concerto), vedrà protagonisti con l’Orchestra sancarliana, Anna Netrebko e Yusif Eyvazov e Ludovic Tèzier. Sul podio il direttore musicale Juraj Valčuha. Aida di Verdi (28-31 luglio ore 20.00, in forma di concerto) con Anna Pirozzi, Jonas Kaufmann, sarà diretta da Michele Mariotti. Chiuderà la Sinfonia n. 9 di Ludwig van Beethoven (30 luglio ore 21.00) con Maria Agresta, Daniela Barcellona, Antonio Poli Roberto Tagliavini, sul podio Valčuha. Al Castello di Baia – Napoli (18 luglio) il Balletto del San Carlo presenterà ‘Le quattro stagioni’, nuova creazione di Giuseppe Picone su musica di Vivaldi; al Teatro Romano di Benevento (1 agosto), al Real Sito di Carditello (29 luglio), la Sinfonia n. 9 di Beethoven. A Solofra (5 settembre), Concerto Lirico Sinfonico del San Carlo, con altre repliche alla Certosa di Padula – Salerno (10 settembre) e all’ Aperia della Reggia di Caserta (12 settembre) che ospiterà anche le Quattro Stagioni. ‘Regione Lirica’ sostiene anche alcuni titoli presenti nella Stagione del San Carlo 2020 tra i quali i tre concerti di Riccardo Muti a novembre e l’inaugurazione con La Bohe’me di Puccini (4 dicembre), regia di Emma Dante.

A settembre saranno coinvolte le Università della Campania con Concerti da Camera e Big Band nei luoghi del sapere: Le Corti della Federico II a NAPOLI; Elisir in musica all’Università di Salerno; Musica diffusa all’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli a Caserta; Sannio in Musica all’Università del Sannio di Benevento. Una nuova Piattaforma Digitale, su progetto europeo Regione Campania, consentirà al San Carlo di diventare produttore di se stesso per trasmettere contenuti in streaming. Il Presidente De Luca ha annunciato che, in tema di sostegno alla cultura, saranno approvate a luglio leggi destinate allo spettacolo, il cinema, musei e biblioteche per rispettivi finanziamenti di 5, 6 e 2 milioni di euro, più 250 mila euro per eventi minori, a cui si aggiungono i già finanziati NAPOLI Teatro festival Italia, Estate da Re, Fondazione Ravello.