Tecno in campo con Borsa Italiana per il restauro di 5 opere d’arte a Genova

31

Borsa Italiana ha scelto Genova per la quarta edizione del progetto “Rivelazioni – Finance for Fine Arts”. L’iniziativa, che aveva già toccato nelle scorse edizioni le città di Milano, Venezia e Napoli, prevede il restauro di cinque opere d’arte di Palazzo Reale e della Galleria Nazionale di Palazzo Spinola del Polo Museale della Liguria. Grazie ad un accordo tra Borsa Italiana, Palazzo Reale e Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, è stata infatti promossa, presso aziende e operatori appartenenti alla comunità finanziaria nazionale e internazionale, una raccolta fondi destinata al restauro delle opere: un autoritratto di Giovanni Battista Gaulli, “Amor Sacro e Amor Profano” di Guido Reni, “Ratto di Proserpina” di Bernardo Schiaffino, “Il Viaggio di Abramo” e “Circe” di Giovanni Benedetto Castiglione detto il Grechetto. Al progetto, favorito anche dall’Art Bonus, hanno aderito cinque aziende, EdiliziAcrobatica, ETT, Giglio Group, Gruppo Iren e Tecno, che “adotteranno” un’opera tra quelle selezionate dai musei e promosse da Borsa Italiana, contribuendo alla loro restituzione alla piena fruibilità da parte del pubblico. Le opere restaurate saranno esposte all’interno del Museo di Palazzo Reale e della Galleria Nazionale di Palazzo Spinola e successivamente presso Borsa Italiana Gallery, spazio espositivo che sorge all’interno di Palazzo Mezzanotte a Milano.