Tecno, da Napoli il primo soggetto privato non bancario di finanza sostenibile

296
GIOVANNI LOMBARDI TECNO

La Tecno di Napoli si lancia nella finanza Esg, primo esempio in Italia di formula ibrida, in cui un’azienda propone prodotti finanziari. Ne parla oggi il Plus24 del Sole24ore. Una forte spinta verso la sostenibilità proveniente non da una banca ma da una società di consulenza. La Tecno nasce nel 1999. Il suo fondatore e presidente Giovanni Lombardi l’ha portata oggi ad essere una Energy Digital and Sustainable Company con più sedi in Italia e in Europa, 130 dipendenti e più di 3600 clienti, di cui il 90% sono PMI.
Si occupa come detto di servizi Esg per le imprese come bilanci di sostenibilità, monitoraggio industriale, fiscalità, compensazioni ambientali. Ed ora ha nel mirino lo sbarco nel mondo del credito. Entro la fine dell’anno si partirà con Green Bond e prestiti sustanaibility linked sulla scia di quanto fatto da Enel che di recente ha collocato un bond da 3 miliardi di euro il cui rendimento dipende dagli obiettivi ambientali da raggiungere. Tra i prodotti anche il nuovo e flessibile formato dei basket bond.
Tecno – si legge su Plus24 – è il primo soggetto privato non bancario a debuttare nel mondo della finanza sostenibile. Ma non avendo le competenze e, soprattutto, le autorizzazioni ne— cessarie, Tecno si limiterà a fare l’origination, ossia la strutturazione. Il bond e i prestiti saranno poi emessi da banche o soggetti finanziari autorizzati. Con il debutto nel mondo della finanza, Tecno, che fa parte del programma Elite di Borsa Italiana, si candida a essere il maggior punto di riferimento per le aziende nel processo di transizione ecologica, il grande trend dei prossimi anni.