Tecnologie e idee hi-tech:
gara internazionale per Expo

12

Si chiama “Idee innovative e tecnologie” ed è un bando internazionale volto a individuare e premiare i migliori progetti hi-tech capaci di produrre effetti migliorativi sul piano economico e sociale se Si chiama “Idee innovative e tecnologie” ed è un bando internazionale volto a individuare e premiare i migliori progetti hi-tech capaci di produrre effetti migliorativi sul piano economico e sociale se implementati nei Paesi in via di sviluppo. A lanciarlo, in occasione dell’Expo 2015, è l’ufficio italiano di Unido, l’organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale, in collaborazione con il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr). Che cos’è Unido L’Unido è l’organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale. La sua missione è molto concreta: deve assistere i Paesi in via di sviluppo o le economie in fase di transizione nella realizzazione di un tessuto industriale sostenibile. Per questo è costantemente alla ricerca di novità e progetti da implementare sui territori. L’impegno di Unido per Expo non si chiude ovviamente col premio ma si sviluppa con una piattaforma online attraverso cui favorire, prima che le delegazioni arrivino in Italia, la programmazione di momenti di scambio fra aziende e istituzioni dei Paesi in via di sviluppo ed eccellenze italiane oltre a una serie di eventi, tavole rotonde e approfondimenti lungo i sei mesi della rassegna internazionale. Chi può partecipare La partecipazione all’iniziativa è gratuita e aperta a una serie di soggetti provenienti da tutto il mondo: micro, piccole, medie e grandi imprese; start up operanti nei settori di interesse del bando; enti di ricerca, incubatori, spin-off universitari e organismi accademici; partnership pubblico-private; associazioni, consorzi di impresa, network, Ong, fondazioni pubbliche e private collegate al mondo imprenditoriale. Costituirà titolo aggiuntiva ai fini della valutazione la partecipazione in team tra le varie categorie ammissibili, con opportuna indicazione dei soggetti capofila. I progetti I progetti ammissibili sono suddivisi in due categorie. Da una parte quelli già allo stadio prototipale, dunque in fase avanzata di progettazione, dall’altra idee ancora ai primi passi. In entrambi i casi deve trattarsi di iniziative che sposino i temi dell’esposizione internazionale di Milano e al contempo gli interessi di Unido. Dovrà trattarsi, dunque, di tecnologie e innovazioni legate alla filiera della produzione alimentare, dalla raccolta alla conservazione fino al packaging. Le domande C’è tempo fino al 30 giugno per presentare la propria candidatura secondo le modalità indicate sul sito ufficiale. Dopo una scrematura interna, relativa ai requisiti fondamentali, una giuria decreterà un gruppo di vincitori che saranno premiati il 26 agosto nel contesto dell’Expo, nel corso di un evento patrocinato dal ministero degli Esteri.


Chi può partecipare Micro, piccole, medie e grandi imprese Start up tecnologiche Enti di ricerca, incubatori, spin-off universitari e organismi accademici Partnership pubblico-private Associazioni, network, Ong, fondazioni pubbliche e private Scadenza 30 giugno 2015