Tennis & Friends in tour, da Milano a Napoli check-up gratis

18

Roma, 5 mag. (AdnKronos) – Dopo il successo della settima Edizione al Foro Italico di Roma, con oltre 40.000 presenze e oltre 16000 check-up gratuiti realizzati, Tennis & Friends inizia nel 2018 il suo primo tour nazionale: il 5 e 6 maggio al Tennis Club Napoli, il 19 maggio 2018 a Roma, all’interno degli Internazionali BNL d’Italia – Foro Italico, il 12, 13 e 14 ottobre 2018 al Foro Italico di Roma, per poi approdare a Milano in autunno.

“Grazie alla manifestazione Tennis & Friends offriamo la possibilità di effettuare check-up gratuiti, consentendo così una diagnosi precoce di eventuali malattie – commenta Giorgio Meneschincheri ideatore di Tennis & Friends, medico chirurgo, specialista in Medicina Preventiva e direttore medico R.E. della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli – IRCSS. In quest’ottica le politiche di prevenzione risultano una valida strategia per attenuare il peso sul sistema sanitario nazionale. Quest’anno intendiamo raggiungere sempre più italiani e dare la possibilità a tutti di vincere la paura di sottoporsi a controlli medici, in un contesto familiare e gioviale come quello offerto dal Villaggio della Salute di Tennis & Friends”.

Nei sette anni di attività romana, l’evento che unisce Salute, Sport, Solidarietà e Spettacolo ha superato quota 100.000 persone raggiunte e 39.870 check-up gratuiti che hanno portato il 38% di pazienti richiamati per esami diagnostici: il 6,5% di questi sono stati sottoposti ad interventi chirurgici mentre il 35% in terapia farmacologica. Un percorso seguito con attenzione e professionalità dall’equipe medica della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli, struttura ospedaliera riconosciuta come eccellenza nazionale. Stando ai dati del Rapporto Meridiano Sanità del 2016, il 38% della popolazione nazionale ha almeno una patologia cronica, valore che sale a 74,8% nella popolazione tra i 65 e i 74 anni e supera l’85% negli over 75.

Negli ultimi decenni le autorità internazionali ed europee, attraverso documenti di indirizzo, hanno sottolineato l’importanza delle politiche di prevenzione come investimento per il miglioramento dello stato di salute della popolazione e per lo sviluppo socioeconomico oltre alla sostenibilità dei sistemi sanitari.

“Siamo testimoni della crescita di questa manifestazione – commenta Marco Elefanti, direttore generale della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli – IRCCS – che abbiamo sempre sostenuto in questi anni con i nostri specialisti. Quest’anno rinnoveremo il nostro impegno sul territorio come abbiamo sempre fatto, cercando di portare la nostra esperienza e la nostra capacità anche in altre città come Napoli, tenendo conto dell’impegno passato e futuro di Tennis & Friends a sostenere la Fondazione contribuendo all’incremento della sua dotazione di tecnologie in ambito sanitario. Il nostro obiettivo è di essere sempre in prima linea ovunque si faccia prevenzione”.

Sabato 5 e domenica 6 maggio l’area dello storico Tennis Club Napoli con il lungomare di via Caracciolo, è stata protagonista delle due giornate di Tennis & Friends con un grande villaggio della salute a ingresso libero. Il villaggio è stato coordinato dagli specialisti di alcune delle eccellenze sanitarie della Campania, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II,, la Casa di Cura Monte Vergine GVM, l’Istituto Nazionale Tumori – IRCCS “Fondazione G. Pascale”, l’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale Santobono Pausiliponcon la Fondazione Santobono Pausilipon, l’Azienda Ospedaliera Universitaria, Università della Campania DzLuigi Vanvitellidz e la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli – IRCCS di Roma, partner storico della manifestazione.

Le equipe sanitarie effettueranno check up gratuiti. Obiettivo primario di Tennis & Friends, infatti, è la divulgazione della cultura della prevenzione e la promozione alla salute al fine di salvaguardare la salute del cittadino e nel contempo di ridurre i costi del Servizio SanitarioNazionale. Dal 2011 ad oggi, Tennis & Friends vanta il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Salute, del CONI, della FIT, della Polizia di Stato, dell’Aeronautica Militare, dell’Arma dei Carabinieri, del Corpo dei Vigili del Fuoco, della Regione Lazio e del Comune di Roma, ai quali si aggiungono in questa prima tappa la Regione Campania e il Comune di Napoli.

“La scelta di partire da Napoli nasce dalla constatazione che nelle ultime edizioni di Tennis & Friends di Roma si è registrata una sensibile affluenza di visitatori provenienti dal Sud Italia e in particolar modo dalla Campania, mostrando un grande interesse alla prevenzione e all’attività della nostra manifestazione – commenta Meneschincheri ideatore e Presidente di Tennis & Friends – Del resto, il Rapporto Osservasalute 2017 appena pubblicato conferma che nelle città dove è presente l’attività di prevenzione siano minori i decessi per tumori e malattie croniche. I dati, inoltre, evidenziano un divario tra Nord e Sud e mostrano che a Napoli e Caserta, ad esempio, l’aspettativa di vita è di due anni inferiore rispetto alla media nazionale, addirittura quattro rispetto a quelle dei cittadini di Firenze e Rimini. A Napoli ci sono le strutture e i professionisti per fare prevenzione, occorre sensibilizzare le persone e aiutarle a vincere quel timore che ognuno di noi ha nel fare i controlli”.

“Dopo sette anni a Roma, ecco che nella storica cornice del Tennis Club Napoli, si è insediato il Villaggio della Salute di Tennis & Friends. La comunità del nostro Circolo è particolarmente lieta di ospitare la prima edizione Dzfuori Romadz di questa manifestazione e insieme alle tante Istituzioni, di affiancarne i promotori per rilanciare i nobili obiettivi che sono alla base dell’iniziativa – commenta Riccardo Villari, presidente del Tennis Club Napoli, medico specialista in infettivologia – Sport e Prevenzione sono sinonimo di buona salute e Tennis & Friends promuove questo binomio affinché sempre più cittadini diventino veri e propri promotori del proprio benessere”.

“Con questo spirito, anche il nostro sodalizio intende partecipare e contribuire ad affermare il successo di un’intuizione che vede insieme sport, salute, prevenzione, solidarietà e spettacolo. I numeri delle scorse edizioni testimoniano come portare l’opportunità di prevenzione verso i cittadini, insieme ad alcune delle più prestigiose istituzioni campane della salute, sia una formula vincente”, conclude il Presidente Villari.

Nel Villaggio della Salute erano presenti 18 specialistiche con 55 postazioni mediche di cui 32 diagnostiche. I visitatori hanno potuto effettuare screening gratuiti: Area salute donna: a cura del Ministero della Salute, dove sarà possibile effettuare check up per la prevenzione dei tumori femminili ginecologici ed al seno e per la prevenzione dell’osteoporosi. Presente nell’area anche la Fondazione Ania. Area salute bimbo: con un percorso di prevenzione dedicato ai più piccoli. Area longevità: dove si effettueranno i Longevity check-up. Area cuore: ipertensione e prevenzione delle malattie cardiologiche e cardiovascolari. Area fegato: prevenzione malattie dell’apparato epatobiliare.Area tiroide: Visite specialistiche ed ecografie tiroidee. Area salute della pelle:dedicata alla prevenzione del melanoma e dei tumori della pelle. Area alimentazione clinica: dedicata alla sana e corretta alimentazione. Area prevenzione delle malattie neurodegenerative: a cura della Fondazione Ania, dove è stato possibile effettuare test neuropsicologici.

Oltre alle equipe sanitarie delle principali realtà della Salute della Campania, all’interno delle aree era presente anche il supporto del personale medico della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), della Susan G. Komen Italia, della Fondazione Italiana per la lotta contro l’artrosi e l’osteoporosi (AILA), della Polizia di Stato, dell’Aeronautica Militare e dell’Arma dei Carabinieri. La Polizia di Stato era presente anche con l’unità mobile DzQuesto non è amoredz, per la campagna contro la violenza sulle donne.

Il Villaggio era arricchito da aree di intrattenimento per grandi e bambini in collaborazione con l’Aeronautica Militare con il simulatore di volo, la Polizia scientifica con il FullBack ed il corpo dei Vigili del Fuoco con Pompieropoli.

Tra le testimonianze delle persone che hanno fatto prevenzione grazie a Tennis & Friends Laura Ossini: “Il 29 gennaio 2008 sono andata fare un controllo. La mattina prima di andare ad effettuare la visita decisi di fare un test di gravidanza: avevo già due figlie e con mio marito desideravamo il terzo. Il test risultò positivo. Dopo quattro giorni dal test alla tiroide, mi confermarono di avere nodulo maligno da togliere. Sono stata seguita in tutto il percorso sia per la parte della gravidanza sia in quella oncologica. Giovanni è nato il 15 settembre e oggi è un bambino fantastico e allegro. La prevenzione non è mai troppa, io non sono una persona ansiosa ma bisogna farli i controlli. Al Tennis & Friends non solo sono gratuiti ma si ha la possibilità di essere visitati da medici di una struttura eccezionale”. Dall’esperienza di Laura Ossini, è nato Tennis & Friends.

Ancora, Erica Zmitrovich: “La mia esperienza è iniziata esattamente tre anni fa con Tennis & Friends. Mi ha portato un’amica dicendomi ‘perché non vieni così fai un controllo? Facciamo questa manifestazione per la prevenzione!’ Ero un po’ reticente perché pensavo di aver già fatto tutto ma quando sono andata hanno riscontrato la presenza di un nodulo che poi si è rivelato maligno. Con Tennis & Friends sono stata subito avvolta da una famiglia: ho apprezzato e apprezzo tutt’ora la manifestazione perché mi ha aiutato a scoprire qualcosa che altrimenti sarebbe andata avanti chissà per quanto. Ad oggi consiglio tantissime persone a partecipare perché dopo aver fatto l’esperienza mi rendo conto oggi quanto è importante la prevenzione”.