Tensione Usa-Cuba: via i diplomatici

41

Washington, 29 set. (AdnKronos) – Gli Stati Uniti hanno deciso di ritirare gran parte del personale dell’ambasciata dell’Avana, circa il 60 per cento, a seguito degli “attacchi sonori” subiti da alcuni funzionari della missione diplomatica. La decisione, della quale ha riferito per prima l’emittente Cbs, giunge tre giorni dopo l’incontro tra il segretario di Stato Rex Tillerson e il ministro degli Esteri cubano, Bruno Eduardo Rodríguez Parrilla.

Una fonte Usa ha riferito che nel corso dell’incontro Tillerson ha ritenuto di non avere ottenuto rassicurazioni convincenti da parte cubana riguardo alla sicurezza del personale dell’ambasciata.

Il Dipartimento di Stato inviterà anche gli americani a non visitare Cuba, poiché alcuni degli attacchi sonori si sono verificati all’interno degli alberghi. Sono oltre 20 i funzionari di ambasciata che hanno riportato danni alla salute a causa dei presunti attacchi sonori. Cuba ha finora negato qualsiasi coinvolgimento.