Terni, inchiesta appalti: sindaco e assessore ai domiciliari

24

Terni, 2 mag.(Adnkronos) – Il sindaco di Terni, Leopoldo di Girolamo, e l’assessore ai lavori pubblici, Stefano Bucari, sono stati ristretti agli arresti domiciliari stamane, dopo sette mesi di indagini nell’ambito dell’operazione “Spada”, relativa agli appalti sul verde pubblico.

Oltre ai provvedimenti per il sindaco e l’assessore Stefano Bucari, ai domiciliari da stamattina, il gip di Terni, dopo la richiesta della procura,arrivata a sei mesi dalle perquisizioni in Comune, ha anche emesso il divieto temporaneo di esercizio dall’attività di impresa cooperativa, per due cooperative di tipo B, che, secondo la ricostruzione accusatoria, sarebbero state favorite dalla gestione degli appalti.