Terremoto a Ischia, Ordine dei medici di Napoli: Pronti per il supporto

51

L’Ordine dei medici di Napoli ”è a disposizione per azioni coordinate di supporto e volontariato per la popolazione di Ischia”. Lo riferisce Silvestro Scotti, presidente dell’Ordine napoletano, che ha chiamato il direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord, Antonio D’Amore, offrendo aiuto per creare una rete di medici disponibili per l’emergenza. ”A Ischia sono molti i medici napoletani presenti – spiega Scotti – anche alcuni dirigenti dell’Ordine con cui sono in costante contatto. Il direttore generale D’Amore ha immediatamente organizzato l’emergenza, facendo rientrare i camici bianchi in ferie già in forze al Rizzoli. Al momento la situazione sembra essere sotto controllo e l’emergenza è rientrata. E l’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, al netto dei controlli da terminare, sembra non aver subito danni tali da non poter ritornare a regime. Ma noi rimaniamo comunque disponibili”, conclude Scotti che si appella ai medici desiderosi di dare una mano: ”Come in tutte le emergenze inutile accorrere se non si è inseriti in un’azione coordinata, sarebbe solo d’intralcio”.