“Terremoto nelle Marche. Anzi no, ci siamo sbagliati”, la gaffe dell’Ingv

28

(AdnKronos) – Una scossa di magnitudo 5.1 in provincia di Macerata. La segnalazione è arrivata poco prima delle 6 mattino, passando per agenzie di stampa e telegiornali. Ma in realtà nessun terremoto è stata avvertito in quelle zone. Non si è trattato di una bufala, ma di un errore. Un problema tecnico sul sito dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia che ha fatto comparire una registrazione sbagliata, subito cancellata dal sito web dell’Ingv.

L’errore sarebbe dovuto ad un malfunzionamento del sistema. In realtà una scossa c’è stata veramente, ma lievissima e nemmeno percepita dagli abitanti della zona. A causa di un problema tecnico,infatti, questa leggera scossa di terremoto, di magnitudo Ml 1,6 con epicentro a un chilometro da Pieve Torina (Macerata), è stata erroneamente associata ad una di magnitudo Mb 5,1 avvertita nelle Filippine. L’Ingv si è scusato per l’accaduto.