Terrorismo: Fico, ‘condannati scontino pena, non è vendetta’

4

Roma, 9 mag. (Adnkronos) – “Essere una comunità significa ribadire –alla presenza di voi familiari delle vittime– l’impegno solenne ed incondizionato a perseguire piena giustizia e verità sulle vicende negli anni di piombo, ponendo rimedio alle gravi inadempienze di alcuni settori dell’apparato statale. Ciò vuol dire anzitutto assicurare che chiunque sia stato condannato con sentenza passata in giudicato per gravi crimini –commessi sotto le diverse sigle del terrorismo brigatista e dell’eversione neofascista– sconti la pena in coerenza con le regole e i principi del nostro ordinamento”. Lo ha affermato il presidente della Camera, Roberto Fico, in occasione della celebrazione a Palazzo Madama del Giorno della memoria delle vittime del terrorismo.