Terrorismo, militari in campo per concerti e grandi eventi?

26

Padova, 7 giu. – (AdnKronos) – “In un momento in cui le emergenze, le minacce di terrorismo aumentano, noi in Italia abbiamo già sperimentato un sistema di collaborazione tra forze di polizia, carabinieri e forze armate che consente di avere il controllo del territorio per prevenire qualsiasi problema di sicurezza. Lo abbiamo sperimentato all’Expo, al Giubileo e al G7. Laddove nuove esigenze dovessero emergere noi siamo disponibili e flessibili per ampliare, se fosse necessario, i numeri attuali di ‘Strade Sicure’. Ma le esigenze devono essere decise dal Viminale”. Così il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, precisa il suo pensiero per quanto riguarda l’utilizzo dei militari in funzione di ordine pubblico e antiterrorismo.

A margine di un accordo tra ministero della Difesa e Università di Padova per la cessione della caserma Piave il ministro ha spiegato che “da quando io ho l’incarico al dicastero della Difesa la missione ‘Strade Sicure’ è più che raddoppiata, questo perché le nuove esigenze di sicurezza hanno fatto sì che la missione che era inizialmente di tremila militari sia arrivata a più di settemila. Ovviamente – ha sottolineato – noi non abbiamo problemi di numeri, se le esigenze aumenteranno noi siamo disponibili ad ampliarla perché è una missione molto flessibile, a seconda delle esigenze si modella. Esigenze che – ripete – vengono individuate dal ministero degli Interni, perché così deve essere: la Difesa si occupa di missioni internazionali e difesa dei confini nazionali, il ministero degli Interni si occupa di problema di ordine pubblico”.

SINDACO TAORMINA – “I militari dell’esercito per presidiare concerti e grandi eventi? Un’ottima idea, mi auguro si realizzi”. Il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, reduce dal successo in termini di sicurezza del G7, che ha visto riuniti nella perla dello Ionio a fine maggio i grandi della Terra, promuove a pieni voti la proposta del ministro della Difesa Roberta Pinotti. Durante un’iniziativa elettorale a Chiavari l’esponente del Governo Gentiloni ha lanciato la sua idea: militari a presidio dei grandi eventi. “I recenti fatti di cronaca – dice all’AdnKronos il primo cittadino di Taormina – ci dimostrano che nella lotta al terrorismo occorre imparare a fare i conti anche con l’imprevedibile. Ecco perché sono estremamente favorevole alla misura pensata dal ministro Pinotti”.

Proprio a Taormina, al Teatro Antico, a fine giugno terrà i suoi unici concerti del Sud Italia Eddie Vedder, leader dei Pearl Jam. Ma tra gli appuntamenti in cartellone ci sono anche i Placebo, i Kasabian e Alvaro Soler, oltre agli italianissimi Mario Biondi e Fiorella Mannoia. Eventi che richiameranno nella cittadina del Messinese migliaia di persone. “Ho già parlato con il prefetto di Taormina della sicurezza legata ai concerti” ammette. “La Polizia ha finora gestito perfettamente l’aspetto durante i grandi eventi estivi – aggiunge il sindaco -, ma di questi tempi la prudenza non è mai troppa”.