Terzo settore, “Comunità educanti”: nuovo bando da 20 milioni di euro

117

Un nuovo bando da 20 milioni di euro per costruire e favorire ” le comunita’ educanti” e’ quello promosso da ‘Con i Bambini’ nell’ambito del Fondo per il contrasto della poverta’ educativa minorile. Un bando rivolto al mondo del Terzo settore che vuole “identificare, riconoscere e valorizzare” le comunita’ educanti, intese come comunita’ locali di attori (famiglie, scuola, singoli individui, reti sociali, soggetti pubblici e privati) che hanno, a diverso titolo, ruoli e responsabilita’ nell’educazione e nella cura di bambini e bambine, ragazzi e ragazze che vivono nel proprio territorio. Un Bando che consentira’ di combattere la poverta’ educativa che riguarda – tra assoluta e relativa, oltre 3 milioni 600 minori- , pari ad un terzo del totale e che con l’emergenza della pandemia si e’ ulteriormente acuita. “Un principio che noi sosteniamo sempre con forza e proviamo a concretizzare nei tanti progetti che sono stati avviati da noi su tutto il territorio nazionale, e’ che la questione dell’educazione dei giovani – ha spiegato Carlo Borgomeo, presidente di Con i Bambini e Fondazione Con il Sud – non puo’ essere scaricata esclusivamente sulla responsabilita’ e sulle competenze della scuola ma e’ una questione della comunita’. E in questa comunita’ le organizzazioni del Terzo Settore hanno un ruolo determinante nella progettazione ed attuazione degli interventi”. Per Borgomeo questo bando è “una novita’ assoluta perche’ in questo caso non si tratta di sostenere progetti rivolti direttamente ai beneficiari ma di promuovere sul territorio esperienze che mettano insieme i diversi soggetti per costruire modalita’ che rendano strutturali l’esperienza” Perche’, ha sottolineato Marco Rossi Doria vicepresidente di Con i bambini: “La scuola ce la fa, se si allea”.