Tessuti d’arte nel cuore di Napoli, il Gran Tour fa tappa al Museo Aldobrandini

32

Un viaggio d’arte tra preziosi ricami e fibre tessili nobili custodite nel cuore di Napoli. Ritornano gli appuntamenti del Grand Tour di Campania-Artecard, questa volta dedicati alla sezione dell’artigianato d’arte. Sabato 16 gennaio, per conoscere la straordinaria tradizione artigianale campana del tessile, il Grand Tour propone la visita al Museo del Tessile e dell’Abbigliamento Elena Aldobrandini, ospitato nel complesso monumentale seicentesco della Chiesa di Santa Maria delle Grazie nel cuore dei Quartieri Spagnoli. Fondato nel 1655 da Elena Aldobrandini, duchessa di Mondragone, come “Ritiro per Matrone e Vergini nobili”, il Complesso è oggi sede della Fondazione Mondragone, ente impegnato nella promozione e valorizzazione dell’arte e della produzione tessile antica e contemporanea campana. Un tuffo nel passato tra paliotti e paramenti sacri databili tra la fine del Seicento fino all’Ottocento, tessuti e manufatti ricamati, cappelli, guanti e ombrellini di fine Ottocento e inizio Novecento. Ma a colpire lo sguardo dei visitatori saranno anche elementi di arredamento e passamanerie contemporanei realizzati nelle manifatture di San Leucio nonché la prestigiosa collezione Mare Moda Capri di Livio de Simone, le collezioni donate dallo stilista napoletano Fausto Sarli e la collezione di Tullia Passerini Gargiulo, costituita da tessuti di fine Ottocento e della prima metà del Novecento.