Teverola, si dimette la maggioranza dei consiglieri: arriva il commissario

32

Arriva il Commissario prefettizio al Comune di Teverola (Caserta), dopo la fine anticipata dell’amministrazione guidata dal sindaco Dario Di Matteo, la cui “caduta” è stata determinata dalle dimissioni presentate contestualmente da nove consiglieri comunali, di cui quattro facenti parte della maggioranza. Lo ha stabilito il prefetto vicario di Caserta Michele Lastella, che ha sospeso il Consiglio Comunale chiedendone contestualmente lo scioglimento al Viminale. Di Matteo fu eletto primo cittadino nel giugno 2015, poi nel febbraio 2017 restò coinvolto in un’indagine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere su un giro di tangenti relative agli appalti per la nettezza urbana; Di Matteo finì agli arresti domiciliari, fu sospeso dalla carica ma ritornò a rivestirla dopo essere stato posto in libertà. Diciotto mesi dopo però la sua avventura amministrativa, a causa di fibrillazioni nella sua stessa maggioranza, sembra però essere definitivamente tramontata, a meno che non si ripresenti alla tornata elettorale del 2019. A guidare il Comune fino ad allora sarà il vice-prefetto in servizio a Caserta Vincenzo Lubrano.