Thailandia, asse con l’Italia sul Food Innovation

58

Il Future Food Institute, organizzazione no-profit italiana impegnata nella ricerca, nella promozione e nella formazione nell’ambito dell’innovazione alimentare (Ffi), e Food Innopolis, la piattaforma sulla food innovation più influente della Thailandia, e il National Science Technology and Innovation Policy Office hanno avviato una collaborazione di 3 anni finalizzata alla realizzazione di un programma di attività a lungo termine basato sulla ricerca, lo sviluppo e l’innovazione nell’industria alimentare. Il Food Innopolis Project conta a oggi, 3.000 ricercatori, 10.000 studenti di Food Science&Technology, 9.000 aziende alimentari coinvolte, 150 laboratori di ricerca, 20 impianti pilota e 70 Università. Alla firma dell’accordo, avvenuta oggi a Parma durante la manifestazione Cibus 2018, sono intervenuti Akkharawit Kanjana-Opas, Ceo di Food Innopolis, Kitipong Promwong, Secretary General National Science Technology and Innovation Policy Office, Sara Roversi, Fondatrice FFI e Matteo Vignoli, Direttore del Food Innovation Program. Future Food Institute, Food Innopolis e National Science Technology and Innovation Policy Office sono centri di innovazione alimentare globale, concentrati sulla ricerca e sullo sviluppo del settore food, sempre più centrale per migliorare la competitività di un Paese e per favorire la crescita di uno sviluppo sempre più sostenibile. La collaborazione, di durata triennale, coinvolgerà agenzie governative, istituzioni accademiche e di ricerca nel campo dell’innovazione alimentare di entrambi i Paesi.