“The bright side”, l’incubatore di positività sbarca al Sud

70

A Palazzo Reale manifestazione all’insegna dello slogan “Napoli: vulcano di positività” con il patrocinio del Comune di Napoli. E proprio l’assessore Alessandra Clemente ha lanciato un appello accorato che si è unito a quello degli organizzatori del webcontest “The Brigh Side”: “Facciamo esplodere dal basso la positività di Napoli!” “Antonino Esposito – spiega la Clemente – animatore milanese di questo webcontest, mi ha invitato a questa loro iniziativa e sono stata lusingata, perchè credo che proprio dalla mia esperienza personale anche la città di Napoli debba prendere spunto per guardare a un futuro migliore, possibile, partendo proprio da iniziative che nascono dal basso, come questa, e che mirano ad aggregare tutte quelle esperienze positive che alcune volte stentano a trovare uno spazio di rilevanza nazionale necessaria per amplificarne i loro effetti positivi”. “The Bright Side è nato quasi per gioco – così spiega la sua idea con dedizione e ottimismo Antonino Esposito, un professionista napoletano, trapiantato da anni a Milano-, con un’idea tanto semplice quanto ambiziosa: sfidare i paradigmi dell’informazione tradizionale che sembrano dare spazio solo a tragedie e a brutte notizie. La nostra mission è combatterli, valorizzando un’informazione positiva, fatta di eccellenze italiane e locali, storie di successo e buone notizie che, troppo spesso, non trovano spazio nei TG e sulle prime pagine dei quotidiani”. Con un obiettivo: far nascere un’associazione nazionale con analogo slancio e uno specifico concorso nelle scuole italiane alla ricerca delle migliori 100 notizie positive @positivitybox0 con il patrocinio del Miur, nel 2018.