Think4south: in gara gli under 35

12

Si chiama “Think4south” ed è la prima edizione di un concorso che Groupama Assicurazioni dedica alle start up neocostituite e ai giovani tra i 18 e i 35 anni del Sud Si chiama “Think4south” ed è la prima edizione di un concorso che Groupama Assicurazioni dedica alle start up neocostituite e ai giovani tra i 18 e i 35 anni del Sud Italia che presenteranno progetti in tema di prevenzione del rischio. Le candidature potranno essere inviate fino al 15 maggio 2015 direttamente sul sito www.think4south.it, presentando un progetto che rientri in una delle quattro categorie indicate dal bando: cambiamento climatico, rischi sanitari, valorizzazione territoriale, mobilità e sicurezza. Per la categoria cambiamento climatico i progetti dovranno riguardare prodotti, servizi e soluzioni tecnologiche che contribuiscano a diffondere la cultura della prevenzione, condivisione o gestione del rischio in particolare nell’ambito dell’adattamento al cambiamento climatico e all’intensificarsi delle catastrofi naturali. La categoria rischi sanitari riguarda, invece, l’individuazione di prodotti, servizi e soluzioni che rispondano in modo innovativo ai mutamenti dei bisogni assistenziali e sanitari (come la telematica per la prevenzione). La valorizzazione delle risorse del territorio mira all’individuazione di soluzioni per favorire la valorizzazione di risorse sottoutilizzate, siano esse spazi, oggetti o competenze (ad esempio, tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, accessibilità dei beni e delle risorse, sviluppo agrofood e green economy). Infine, per la categoria mobilità e sicurezza i progetti dovranno riguardare lo sviluppo di prodotti o servizi capaci di innovare la mobilità delle persone, migliorando la sicurezza sulla strada, la vivibilità delle città, la qualità della vita dei cittadini (smart city e smart urban infrastructure). I vincitori del concorso verranno premiati con un contribuito di 15mila euro da utilizzare come base di investimento per lo sviluppo del progetto. Ma avranno anche la possibilità di entrare in un programma di accelerazione della durata di 5 mesi all’interno di Luiss Enlabs, l’acceleratore dell’Università Luiss Guido Carli di Roma.