Tim: sindacati, ‘priorità sia tutela occupazione, no a spezzatino’

8

Roma, 24 nov. – (Adnkronos) – In questa fase molto critica” per il futuro di Tim “è necessaria la massima lucidità nel valutare i percorsi e gli sviluppi che si determineranno nei prossimi giorni e nelle prossime settimane in merito alla solidità dell’azienda, alla Rete Unica e al settore delle comunicazioni”. Lo scrivono in una nota le Segreterie Nazionali di Slc Cgil – Fistel Cisl – Uilcom Uil sottolineando come “il governo e l’azienda debbano avere come priorità la tutela dell’occupazione degli oltre 40 mila occupati nel gruppo Tim e del significativo indotto che le ruota intorno. E’ necessario un piano industriale credibile, di lungo termine, senza spezzatini o scelte che sottraggano a TIM il valore che incorpora”.