Tirocini e apprendistati: 6,9 milioni da Bruxelles

40

Si chiama “Your first Eures job” ed è un programma mirato per la mobilità professionale che la Commissione europea finanzia con un budget di 6,9 milioni di euro per sostenere progetti Si chiama “Your first Eures job” ed è un programma mirato per la mobilità professionale che la Commissione europea finanzia con un budget di 6,9 milioni di euro per sostenere progetti di larga scala all’interno di due misure: inserimento al lavoro e collocamento in tirocini o apprendistato. Il bando si basa sull’esperienza maturata attraverso i tre precedenti avvisi lanciati, nel periodo 2011-2013, nel quadro dell’omonima Azione preparatoria (Easi) finalizzata a favorire la mobilità lavorativa dei giovani all`interno dell`Unione Europea. Destinatari I progetti selezionati dovrebbero sostenere e finanziare i giovani europei (18-35 anni) che desiderano trovare lavoro, opportunità di tirocinio o apprendistato e spostarsi in un altro Stato membro; i datori di lavoro e le Pmi, in particolare quando forniscono un programma di integrazione per i giovani lavoratori mobili neo-assunti, i tirocinanti o gli apprendisti. Il risultato atteso dai progetti finanziati è l’inserimento lavorativo di almeno 1.800 giovani nei Paesi coinvolti diversi da quello di residenza. Chi può partecipare Possono partecipare al bando organizzazioni profit o no-profit del settore pubblico, privato o del terzo settore che forniscono servizi per l’impiego, o altre organizzazioni del mercato del lavoro. Questi soggetti devono essere legalmente stabiliti in uno degli Stati membri Ue A 28 (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria) o nei Paesi Eftac (solo Islanda e Norvegia) ed essere membri o partner della rete Eures. Requisiti I progetti devono avere una significativa dimensione europea, ossia essere realizzati da un consorzio costituito da almeno 7 organizzazioni stabilite in 7 diversi Paesi ammissibili e garantire la fornitura di servizi (di informazione, di reclutamento, di collocamento e di incontro domanda-offerta) orientati all’utenza almeno in tutti questi Paesi. Contributo Il contributo europeo potrà coprire fino al 95 per cento dei costi totali ammissibili del progetto. Almeno il 70 per cento del budget del progetto dovrà essere destinato al sostegno diretto dei giovani e delle imprese, mentre il rimanente 30 per cento dovrà coprire i costi delle organizzazioni per l’attuazione del progetto. Indicativamente la Commissione Ue prevede di erogare una sovvenzione di circa 3 – 4 milioni di euro per ogni intervento ammissibile. La durata prevista dei progetti deve essere di massimo 24 mesi, con inizio indicativo a febbraio/marzo 2015. La scadenza per la presentazione delle proposte è il prossimo 15 ottobre 2014.


Risorse complessive 6,9 milioni di euro Cofinanziamento Fino al 95 per cento dei costi totali ammissibili del progetto Destinatari delle misure giovani europei (18-35 anni) che desiderano trovare lavoro in un altro Stato membro datori di lavoro e Pmi con un programma di integrazione per giovani lavoratori mobili Scadenza 15 ottobre 2014