Tlc: da 5G grandi opportunità lavoro per consulenti

78

Roma, 20 mag. (Labitalia) – Un cambiamento epocale nel settore della tecnologia e, per chi opera nel mondo delle telecomunicazioni, una grande sfida e una grande opportunità: è la rivoluzione tecnologica 5G che per essere pienamente applicata, tra le altre cose, ha bisogno di profili professionali specializzati. Infatti, i ruoli lavorativi che gravitano intorno al 5G si stanno rivoluzionando e la figura del consulente di telecomunicazioni (Tlc) non fa eccezione: chi opera nel settore ha dovuto aggiornare la sua professione.

Ieri l’agente o consulente di Tlc si occupava di telefonia; nell’immaginario comune era la persona a cui rivolgersi per la sim o la tariffa del telefono, ma oggi il consulente Tlc è molto di più: è un professionista che propone e trova soluzioni innovative per rispondere ad esigenze specifiche. Il 5G, e non solo, sta creando un mondo sempre più connesso; si parla di 1 milione di dispositivi connessi nel raggio di un chilometro quadrato e di una velocità di connessione fino a 20 volte superiore rispetto a quella del 4G. Questa potenza, insieme alla copertura capillare e all’efficienza elevatissima, saranno la base di una vita sempre più smart dove ogni cittadino interagirà in modo diverso con lo spazio urbano creando nuove relazioni e scambi di dati e informazioni.

In ogni ambito ci sarà connessione e dove c’è connessione diventa imperativo, per chi opera nelle Tlc, esserci per creare soluzioni ma soprattutto per anticipare bisogni. Se è vero che ‘smart’ è il nuovo mantra, è altrettanto vero che inserirsi e operare in questo settore richiede impegno e dedizione. Diventare un professionista nel mondo delle Tlc prevede un percorso fatto di impegno, studio, motivazione e approfondimento; è un mondo dove la superficialità non si sposa con il successo. La costanza premia i consulenti che in questo settore possono godere di grandi opportunità e, a maggior ragione, a coloro che collaborano con agenzie ben strutturate.

Piramis è una di queste: Excellent Partner di Vodafone Business e Consumer ha fatto della professionalità, competenza, formazione e informazione le basi per i suoi oltre 1.000 collaboratori. Ma qual è il profilo di questi collaboratori? E quali requisiti sono necessari per entrare a far parte di un team di professionisti, come quelli che operano per Piramis? Intanto, soft skills, che permettono di interfacciarsi con qualsiasi tipo di interlocutore, e capacità di ascolto per comprendere le effettive esigenze del cliente, hanno il loro peso. L’orientamento agli obiettivi è fondamentale, così come il problem solving e le capacità organizzative e di pianificazione, che permettono di lavorare autonomamente ma con metodo. In ultimo, la negoziazione che, assieme alla comunicazione efficace, è un supporto per concludere positivamente l’attività di consulenza e vendita.

L’aggiornamento delle competenze è fondamentale, ed è il motivo per cui in realtà strutturate come Piramis è previsto un percorso di formazione fatto di e-learning a cui si aggiungono giornate in aula per raggiungere, step by step, competenze conoscenze certificate. Non mancano il supporto di coach e momenti di confronto: fra i nomi noti che hanno supportato la squadra di Piramis spicca Roberto Re per la formazione e crescita personale e Lorenzo Dornetti per la Neurovendita.

Alla teoria si affianca la pratica e, i case history di successo delle oltre 52.000 aziende che Piramis ha nel suo portafoglio clienti, sono contributo fondamentale per portare soluzioni sempre più evolute e promuovere così un network di idee.

Due percentuali per capire meglio la redditività della figura del consulente: oltre il 70% dell’intero fatturato viene sviluppato sulla Customer Base e oltre il 50% di questo deriva da servizi che lo scorso anno non esistevano. Una Customer Base importante, con un’alta percentuale di fedeltà, è il risultato dell’impegno e della professionalità: essere consulenti Tlc porta a risultati nel breve, ma soprattutto nel lungo periodo attraverso la creazione e la gestione di un proprio portafoglio clienti.

Pochi settori offrono opportunità in termini di crescita paragonabili a quello delle telecomunicazioni: pensiamo alle opportunità create dall’industria 4.0, la digitalizzazione, il 5G, l’Iot e non per ultimo l’hardware. Ciò implica un continuo ampliamento del mercato e della rete vendita per essere capillari ed offrire sempre nuovi servizi e soluzioni.

Chi si impegna per diventare un consulente Tlc a 360 gradi ha davanti a sé, dunque, una miriade di occasioni di sviluppo del business e di specializzazione, ma non solo: essendo imprenditore di se stesso ha anche la possibilità di creare il connubio perfetto tra soddisfazione economica, lavorativa e qualità della vita.