Tokyo, 150 anni di relazioni virtuose

44

Lo scorso 14 Gennaio abbiamo partecipato alla conferenza stampa sui 150 anni di relazioni storiche culturali e di amicizia tra Italia e Giappone.

Nella bellissima Residenza dell’Ambasciata Italiana a Mita Tokyo eravamo in 150 tra personalità’, giornalisti,organizzatori di mostre ed eventi,mondo della cultura ed operatori dei vari settori di appartenenza.

L’Ambasciatore S.E. Domenico Giorgi ha illustrato il folto programma di iniziative promosso da parte Italiana in terra nipponica per tutto il 2016.

Tra gli eventi spiccano la tournée’ del Maestro Muti,il copro di ballo della scala, concerti vari, L’ambasciatore ha coinvolto inoltre tantissimi settori tra cui anche lo sport. con tantissime iniziative in particolare modo in campo ippico dove quest’anno per la prima volta il Giappone apre le porte ai nostri fantini, cavalieri ed amazzone.

Un programma che spazia dall’arte alla musica, dalla ricerca ai rapporti economici e commerciali.

Avremo dieci mostre, coinvolti noti musei nipponici,sei convegni internazionale,quattro tournée di concerti sparsi nel sol levante,laboratori e tavoli di lavoro per cooperazioni scientifiche ed eventi vari ….

Tutto impiantato sul Well done ITALY.

Il Ministro Gentiloni ha ricordato, che dalla firma del trattato nel lontano 1866 ” le razioni tra i due paesi si sono costantemente sviluppate, traendo alimento, innanzitutto, dagli scambi culturali e commerciale estendendosi, successivamente, a tutti i settori della collaborazione bilaterale.

Anche oggi, ha sottolineato il capo della diplomazia Italiana, Italia e Giappone sono chiamati ad affrontare questioni di larga parte simili sul piano economico, sociale e demografico, trovandosi entrambi impegnati in un ‘importante azione riformatrice.

Gentiloni ha quindi salutato la prevista successione in ambito G7 tra l’attuale presidenza giapponese e la futura presidenza italiana come un’occasione ulteriore per rinsaldare ulteriormente il comune impegno per garantire la pace nel mondo.