Toledo Spaccanapoli, gli esercenti partenopei danno vita al consorzio

69
 
Nasce il Consorzio d’imprese Toledo Spaccanapoli, con l’intento di “uniformare l’offerta nei confronti di una clientela sempre più performante” e “per i turisti che girano in città “. Ne fanno parte già 60 esercizi commerciali, che coprono una area molto vasta, sull’asse piazza Dante- piazza Carità, incluse le strade che conducono verso il centro storico: via Capitelli, via Maddaloni, via Cisterna dell’Olio, via Tarsia e l’area mercatale della Pignasecca. “L’aggregazione di più offerte può attrarre una clientela sempre più performante a ha affermato – Rosario Ferrara, presidente del consorzio – soprattutto adesso, con i flussi turistici, cerchiamo di offrire un unico servizio, uniformandolo per tutti gli esercizi commerciali della zona”. Ferrara spiega che “è stato già messo in campo un progetto che riguarda tutta l’area di piazza Carità”. “Siamo in fase avanzata anche con il Comune – ha affermato – Tutte le strutture di quell’area adotteranno le stesse strutture per poter ospitare la clientela”. Anche la Pignasecca fa parte di questo consorzio, ma, come ha evidenziato Ferrara, “siamo in stand-by perché essendo una area mercatale dobbiamo lavorare in modo un po’ diverso”. “+ una zona un po’ particolare – ha sottolineato – ci sono esigenze a monte e a valle. Il discorso della pedonalizzazione sarà affrontato a breve”. “Per esempio la pedonalizzazione potrebbe interessare anche un altro tratto di via Toledo – ha aggiunto – e fare un continuo con l’altra parte della strada”. Sul fronte della sicurezza, Ferrara spiega che “è uno dei nostri cavalli di battaglia”. “In alcune occasioni, con le nostre telecamere di videosorveglianza siamo riusciti a dare indicazioni abbastanza precise alle forze dell’ordine – ha concluso – Negli scorsi abbiamo subito una serie di atti mandali ci come lo sfondamento di vetrine che adesso sono rientrate”.